Meteo, torna lo smog. Attenzione alla nebbia (foto iStock)
Meteo, torna lo smog. Attenzione alla nebbia (foto iStock)

Roma, 13 febbraio 2019 - Previsioni meteo che fanno poco sorridere: tempo stabile, poche precipitazioni, nebbie e smog in aumento. Ilmeteo.it dice che l'Anticiclone delle Azzorre ha preso coraggio e giorno dopo giorno ha conquistato gran parte del nostro Paese. Ed è solo l'inizio: nei prossimi giorni si ergerà ulteriormente e assumerà una caratteristica sub tropicale prendendo via via sempre più potenza. Dovremo dunque fare i conti spiegano gli esperti - con un vero mostro anticiclonico contro il quale poco riusciranno a fare le perturbazioni atlantiche nel tentativo di riportare il brutto tempo sull'Italia.

Cosa succederà. I valori di pressione troppo elevati esercitano infatti una forte azione di compressione dell'aria verso il basso provocando un generale e scarso ricambio dell'aria e un inevitabile ristagno di essa negli strati bassi dell'atmosfera. SI tratta di una situazione che peggiorerà nei prossimi giorni. Questo genere di evento si manifesta dunque sulla aree pianeggianti dove, col passare dei giorni, l'aria diventerà sempre più satura fino a provocare non solo le classiche foschie e le nebbie, ma soprattutto un sensibile peggioramento della qualità dell'aria con serie conseguenze per la nostra salute specialmente in zone come il Piemonte, la Lombardia, l'Emilia. I gas inquinanti rimangono quindi sospesi nell'aria proprio 'ad altezza uomo'.

Il sito sottolinea che a partire soprattutto da venerdì 15 febbraio e per tutto il fine settimana, le pianure del Nord e alcune aree interne del Centro, dovranno fare quindi i conti con il pericolo dello smog e dell'inquinamento che comincerà a divenire sempre più elevato in particolare all'interno delle grandi città come Torino, Milano, Bologna e a scendere anche Firenze e Roma.

Le temperature - spiegano i meteorologi di Meteo Expert - saliranno praticamente in tutta Italia, portandosi su valori sopra la norma soprattutto al Nord, dove lo zero termico venerdì si porterà a 3mila metri.

Quando un'inversione di rotta? 3bmeteo.com scrive che "il flusso atlantico potrebbe tornare ad abbassarsi di latitudine nel periodo 19-21 febbraio, tornando così a coinvolgere anche l'Europa centro-meridionale". Ma evidenzia che al momento si tratta solo di una tendenza, sulla quale non tutti i modelli sono concordi.