Gelo e neve al Sud: imbiancati i sassi di Matera (Ansa)
Gelo e neve al Sud: imbiancati i sassi di Matera (Ansa)

Roma, 14 febbraio 2021 - Continua in Italia il freddo polare - con neve e gelo - portato da Burian. Una domenica glaciale, come annunciavano le previsioni meteo: ma mentre il Nord (il Veneto in particolare) è stretto nella morsa del gelo, al Centro e al Sud a mettere in allarme sono le nevicate anche a quote basse, tanto che la Protezione Civile ha emesso una nuova allerta su Molise, Basilicata e Puglia, doe è previsto un ulteriore forte calo delle temperature. E quest'anno, calcola Coldiretti, in Italia si è verificata più di una valanga ogni tre giorni.

Morto travolto dalla valanga sul monte Giovo: "Amava l’alpinismo"

Canale meteo: il tempo città per città

Veneto sottozero: gelo polare

Se in montagna si sono raggiunte temperature polari, con -27,7 gradi a Piana di Marcesina (Vicenza) a quota 1.310 metri, anche nei capoluoghi del Veneto le minime sono state tutte sotto lo zero con il record a Belluno di meno 8,8. Il bollettino dell'Arpa Veneto mostra una situazione di gelo estesa a tutta la regione. A partire da Asiago a 1016 m metri dove il termometro si è fermato a -18.1, proseguendo per Sappada (1265 m) con -17 e Santo Stefano di Cadore (902 m) con -16.8, Falcade (1150 m) -15.3, Arabba (1642 m) -14.7- A Cortina d'Ampezzo, dove sono in corso i mondiali di sci, il termometro ha segnato -14.5. Nei capoluoghi di regione il record l'ha raggiunto appunto Belluno, seguito da Vicenza con -8, Treviso -6, Padova -5.2, Venezia -4.5. Chiudono Rovigo e Verona, entrambi con -4. 

Alto Adige come la Siberia

Record di freddo con -28,3 gradi a San Giacomo in Val di Vizze: stamattina i circa 150 abitanti della piccola frazione sita a 1.440 metri ai piedi delle montagne che confinano con l'Austria si sono svegliati con la temperatura più bassa dal 2010, ovvero da quando esiste la stazione meteorologica. Primato di freddo con -26,3 gradi anche nel paesino di Predoi in Alta Valle Aurina per il valore più basso dal 1979. Il vento Burian ha fatto precipitare le temperature anche in centro abitati più grandi quali Dobbiaco con - 23 gradi e Vipiteno con -20. Sui rilievi la temperatura più bassa è' di -27 gradi e si registra ai 3.035 metri del Teufelsegg in Val Senales. In Trentino la temperatura più bassa è di -16,6 ai 2.145 del Ciampac sopra l'abitato di Canazei. In Austria record di freddo con -29,4 gradi sul monte Dachstein in Stiria.

La tormenta di neve a Introdacqua, nell'Appennino abruzzese (Ansa)

Toscana, allerta ghiaccio

Pericolo ghiaccio da stasera a lunedì 15 febbraio su quasi tutta la Toscana: calano sensibilmente le temperature e la Protezione civile regionale ha emesso un codice arancione per ghiaccio esteso a quasi tutta la regione, con validità dalle 18 di oggi, domenica, fino alle 12 di domani, lunedì. Per le zone escluse, vale a dire costa e Arcipelago, è stato emesso un codice 'giallo' per lo stesso periodo. Dalla sera di oggi fino a buona parte della mattinata di domani e nuovamente dalla sera di domani, le temperature saranno ampiamente inferiori a zero gradi centigradi su buona parte della Toscana - a tutte le quote e localmente anche in prossimità della fascia costiera - con possibile formazione di ghiaccio.

Neve a perugia (foto Crocchioni)

Puglia: uliveti imbiancati

La neve è comparsa in molte zone della Puglia, anche a quote basse, dal Gargano al Salento, per effetto del brusco calo delle temperature. Sono segnalate nevicate soprattutto nel nord della regione, in particolare in provincia di Foggia, a San Giovanni Rotondo, Cerignola, San Marco in Lamis, Biccari, Deliceto, ma sono imbiancate anche molte località del Brindisino. Nevica a tratti sul Salento, anche nelle zone costiere, in particolare lungo il versante jonico, a Porto Cesareo e a Gallipoli, dove le precipitazioni sono accompagnate da raffiche di vento gelido e mareggiate.

Non si segnalano, tuttavia, criticità alla circolazione stradale: le principali arterie della provincia di Lecce sono normalmente percorribili. Secondo i meteorologi, quella di oggi dovrebbe essere la giornata più critica, con temperature che toccheranno i valori minimi previsti durante l'ondata di maltempo che sta interessando buona parte dell'Italia. 

A seguito della nevicata il sindaco di Altamura Rosa Melodia ha disposto, con una ordinanza, la sospensione delle attività' didattiche per tutte le scuole di ogni ordine e grado nella sola giornata di lunedì 15 febbraio.