Meteo, la situazione di lunedì 11 marzo
Meteo, la situazione di lunedì 11 marzo

Roma, 11 marzo 2019 - Repentino cambiamento sul fronte meteo, con l'inverno che torna ad affacciarsi sull'Italia dopo settimane di primavera anticipata, con temperature tipiche anche del mese di maggio. Le previsioni meteo dei giorni scorsi sembrano rispettate, con il peggioramento già evidente in molte zone d'Italia. Ilmeteo.it dice che non solo arriveranno venti burrascosi e molto freddi, ma torneranno anche le piogge, i temporali con qualche grandinata e la neve. Nel corso della giornata di oggi, lunedì 11 marzo, faranno rapidamente il loro ingresso tesi e freddi venti di Maestrale ad iniziare dalla Sardegna in successivo movimento verso tutta l'area tirrenica. Il tempo comincerà a peggiorare da metà giornata ad iniziare dall'estremo Nord Est e dal Centro Italia.

Saranno tuttavia il pomeriggio e la sera dove il meteo risulterà molto instabile con rovesci e temporali, i quali, possibili dalle coste del Veneto, emiliane e romagnole, si sposteranno verso sud andando a colpire la Toscana, le Marche, l'Abruzzo, il Molise e in serata il resto del Sud come il Nord della Puglia, la Basilicata, la Campania e i settori tirrenici della Calabria. I temporali potranno essere accompagnati da qualche grandinata. Attenzione alla neve che potrà cadere intorno ai 900 metri sull'Appennino centrale e a quote più alte su quello meridionale. Crollano le temperature sulle regioni centrali e al Sud.

Antonio Sanò, direttore del sito, avverte di fare attenzione ai forti venti che potranno provocare mareggiate sui mari circostanti la Sardegna e soffiare fino a 100 km/h. Agitato il medio e basso Tirreno e moto ondoso in aumento anche sul medio Adriatico. Durante la successiva notte, il maltempo si sposterà rapidamente verso sud e martedì ritroveremo tempo ancora instabile nel sud della Puglia, la Calabria ionica ed i settori orientali della Sicilia. Il meteo, tuttavia, andrà migliorando su queste regioni nel corso del pomeriggio. Bel tempo altrove, ma con ancora venti a tratti burrascosi specialmente al Centro Sud con forti mareggiate su Adriatico meridionale, Ionio, Canale di Sicilia e basso Tirreno. Più freddo ovunque.

ALLERTA METEO IN CAMPANIA - La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di allerta meteo per vento e mare valevole a partire dalle 20 di stasera su tutto il territorio fino alle 20 di domani sera. In particolare si prevedono venti forti o molto forti settentrionali con conseguente mare agitato o molto agitato al largo e lungo le coste esposte con possibili mareggiate. Le temperature subiranno un sensibile calo. La Protezione civile della Campania raccomanda alle autorità competenti di garantire il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare e di attuare tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi. Si invita inoltre a prestare attenzione alle comunicazioni della Sala operativa e alle avvertenze. L'Amministrazione comunale di Napoli ha emanato un'ordinanza per la chiusura delle scuole cittadine di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido.

I PROSSIMI GIORNI - Il dettaglio delle previsioni del tempo per martedì 12 marzo, secondo Meteo Expert. Al mattino al Sud e in Sicilia cielo nuvoloso, con piogge e temporali tra Puglia, Calabria e Sicilia. Nevicate residue sull'Appennino meridionale e sui rilievi della Sicilia sopra 600-800 metri. Nel resto del Paese cielo sereno o poco nuvoloso. Nel pomeriggio schiarite anche al Sud, salvo gli ultimi residui fenomeni nel settore dell'alto Ionio. La sera nubi in aumento sul Nord Ovest, in Sardegna e sulla Toscana. Giornata ancora molto ventosa sul medio Adriatico, sul Lazio, al Sud e in Sicilia, ma con tendenza a un'attenuazione a fine giornata. Temperature in generale diminuzione. Valori minimi temporaneamente su valori invernali con locali gelate in Pianura Padana e zone interne del Centro.

Mercoledì 13 marzo una nuova perturbazione in arrivo da Ovest raggiungerà l'Italia, determinando un graduale peggioramento in molte regioni italiane. Al mattino qualche pioggia sarà concentrata essenzialmente tra Liguria di Levante e nord-ovest della Toscana. Qualche goccia di pioggia possibile anche nel nord-ovest della Sardegna. Mattinata per lo più soleggiata al Sud, in Sicilia, su estremo Nord Ovest e sul Triveneto. Nel pomeriggio aumentano le nuvole con possibilità di piogge e locali rovesci su Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, regioni centrali, Campania settentrionale e Sardegna. Quota neve sulle Alpi orientali intorno ai 1.000-1.200 metri, sull'Appennino settentrionale intorno ai 1.200-1.300 metri. Resistono ampie schiarite al Nord Ovest, all'estremo Sud e in Sicilia. Tra sera e notte migliora al Nord-Est, fenomeni in attenuazione al Centro: il maltempo tenderà a concentrarsi sulle regioni meridionali con anche il rischio di temporali sul settore tirrenico. Ventoso sui mari di Ponente con, in particolare, venti tesi o forti su basso Mar Ligure, intorno alla Corsica e sul mare di Sardegna. Sullo Ionio orientale insiste un vento di Tramontana. Le temperature aumenteranno, soprattutto al Centro-Sud e sulle Isole.