Maltempo a Torino, albero cade su auto (Ansa)
Maltempo a Torino, albero cade su auto (Ansa)

Roma, 28 agosto 2020 - Ondata di maltempo sull'Italia, come da previsioni meteo. Per ora colpito il Nord. Allagamenti, alberi caduti e smottamenti a causa delle forti piogge. Ad essere particolarmente colpita la zona del Bresciano, dove la pioggia torrenziale si è abbattuta verso le 14.30 tra Rovato e Ospitaletto, mandando in tilt autostrade, strade urbane ed extraurbane. La polizia stradale di Brescia è intervenuta sulla 45 dove il traffico si era bloccato tra Prevalle e Brescia dal sottopasso completamente allagato. Sulla A4 tra Brescia e Ospitaletto, in direzione Milano, diversi i tamponamenti, tutti senza feriti, provocati dall'acqua sull'asfalto. Stesse scene sulla Sp 19, dove un albero si è abbattuto sulla carreggiata fortunatamente senza provocare feriti.

In Piemonte, dove l'Arpa regionale ha diramato per oggi allerta gialla, la zona ad essere più colpita è stata quella del Verbano. A causa di una frana, che ha causato il versamento in carreggiata di fango e detriti, la strada statale 34 'del Lago Maggiore' è stata temporaneamente chiusa al traffico in corrispondenza del km 24,600, tra Oggebbio e località Resiga (VCO). Si sta verificando che non ci siano feriti, come al momento sembra. Preoccupa, invece, una possibile fuga di gas, legata al fatto che lo smottamento ha coinvolto una conduttura del metano. Diverse squadre sono al lavoro per liberare la statale, mentre a monte si sta organizzando un intervento in appoggio a residenti e turisti nella frazione di Oggebbio colpita per prima dalla frana. Cadute di alberi e allagamenti si sono verificati anche a Torino nel corso del nubifragio di oggi. In largo Berardi, in zona Vanchiglia, un albero è piombato sulla carreggiata ed è finito contro un'automobile. Un altro albero è caduto in corso Novara, nella zona di Barriera di Milano.

Ancora un'ondata di maltempo questo pomeriggio su Verona e provincia. Si registrano allagamenti a Parona, quartiere periferico già colpito dall'acqua alta a settembre dello scorso anno. Acqua alta anche al pronto soccorso dell'ospedale 'Orlandi' di Bussolengo (Verona), dove tuttavia non si registrano particolari criticità. Grandine ancora in Valpolicella, che potrebbe essere il 'colpo di grazia' per i vigneti già colpiti dal nubifragio di domenica scorsa. Grandinate anche a Poiano e in Valpantena, altra zona a vocazione vinicola, e sulle colline di Quinzano. Forti raffiche di vento in Valdonega, uno dei quartieri dove si sono registrati pesanti danni cinque giorni fa.