Maltempo, sottopassi allagati a Genova (foto Ansa)
Maltempo, sottopassi allagati a Genova (foto Ansa)

Roma, 15 ottobre 2019 - Le previsioni meteo non hanno sbagliato: il maltempo ha colpito duramente il Nord Ovest. Dopo aver sostato in Val d'Aosta, dove è stato chiuso per neve il colle del Piccolo San Bernardo e aver gonfiato con forti precipitazioni i fiumi del basso Piemonte, si è concentrato soprattutto sul ponente genovese, da Varazze ai quartieri occidentali del capoluogo nelle prime ore della mattina con disagi e allagamenti. Nel complesso però la Liguria ha retto l'impatto della abbondantissima pioggia. A Mele, nell'entroterra di Genova sono caduti 465 millimetri d'acqua in 24 ore mentre a Pegli sono caduti 18.6 millimetri d'acqua in 5 minuti: valori 'tropicalì, secondo i previsori dell'Arpal. Forti anche le raffiche di vento: 135 km/h sopra Sori. Alle 18 l'allerta arancione è rientrata e la Liguria ha tirato un sospiro di sollievo.

Il diluvio in Liguria

Allagamenti e qualche danno, dunque, nel ponente genovese: chiuse le scuole e l'uscita Genova Pegli dell'A10 in mattinata. Disagi anche per la circolazione dei treni: rallentamenti alla circolazione ferroviaria sulle linee che collegano il capoluogo ligure a Savona, Ventimiglia e Acqui Terme, con ripercussioni su tutta la rete regionale. La linea Genova-Roma è stata interrotta per un'ora e mezza nel pomeriggio a Chiavari a causa del maltempo per la caduta di rami e di una tettoia di lamiera provenienti dall'esterno della ferrovia sui binari tra Santa Margherita Ligure e Chiavari. La circolazione è rimasta ferma dalle 14:45 alle 16.15 per consentire ai tecnici di intervenire e al momento è ripresa con forti ritardi per i convogli locali, nazionali e internazionali.

Il presidente della regione Liguria Giovanni Toti durante un sopralluogo a Voltri (Ansa)

"Quattrocentosessanta millimetri in 12 ore sono veramente tanti: fino a ieri non aveva praticamente piovuto dall'estate", ha dichiarato l'assessore regionale alla Protezione civile, Giacomo Giampedrone, facendo il punto sull'ondata di maltempo.

Mamma e bimbo bloccati da frana

A causa di uno smottamento lungo una strada sulle alture di Genova Vesima una mamma e il suo bambino sono rimasti bloccati nella loro abitazione. Entrambi stanno bene, ma il mezzo inviato per spalare la terra franata sulla strada d'accesso alla loro casa ha difficoltà d'accesso in zona ed è in corso un intervento dei vigili del fuoco.

Le previsioni meteo

Maltempo, è solo l'inizio

Quella appena iniziata sarà una settimana piuttosto dinamica sul fronte meteorologico. Nella giornata di oggi, martedì 15 ottobre, il maltempo interesserà anche il resto del Nord, la Toscana e il Lazio. Nei giorni successivi tuttavia la situazione faticherà a migliorare definitivamente. Mercoledì 16 il brutto tempo si allontanerà piuttosto rapidamente lasciando tuttavia dietro di sé alcuni piovaschi possibili soprattutto in mattinata sul Triveneto, sulla dorsale appenninica fino alle coste del basso Lazio e della Campania. Giovedì 17 il meteo sarà più tranquillo per tutti, anche se torneranno protagoniste le nebbie al Nord e nelle vallate interne del centro. ma gli esperti avvisano che da venerdì 18 si avvicinerà una nuova perturbazione, con peggioramento nel corso della giornata a iniziare ancora dal Nord Ovest e dai settori alpini centro-occidentali, dove potranno verificarsi già alcune precipitazioni. Sarà l'inizio di un weekend caratterizzato da una fase di maltempo che si protrarrà poi anche nella prossima settimana.