Frana travolge un condominio a Rossiglione (Foto Regione Liguria)
Frana travolge un condominio a Rossiglione (Foto Regione Liguria)

Milano, 22 ottobre 2019 - Ieri è stata una giornata da allerta rossa in Liguria e in parte in Piemonte per il maltempo che, annunciato dalle previsioni meteo, si è abbattuto sul Nord Ovest. In serata la struttura temporalesca si è spostata verso ponente. La situazione era particolarmente critica soprattutto nella provincia di Alessandria. A Serravalle Scrivia è stato chiuso il casello della A7 'Milano-Genova' in uscita.

A Gavi è esondato il torrente Nerone ed è stato chiuso il guado sul fiume Lemme che è uscito dagli argini anche a Fraconalto, ai confini con la Liguria. Una Fiat Panda 4x4 guidata da un ultrasessantenne è stata travolta dall'acqua e si è capottata. L'uomo, bloccato e preso dal panico, è riuscito comunque a dare l'allarme ed è stato poi soccorso da vigili del fuoco e carabinieri.

Una frana ha travolto un condominio a Rossiglione (Genova): una persona è stata trasportata in ospedale per accertamenti, ma a quanto si apprende non sarebbe in gravi condizioni. Evacuate precauzionalmente tutte le famiglie, circa 30 persone. Mentre altre 500 sono bloccate in casa: il quartiere è raggiungibile solo a piedi.

Precipitazioni molto forti hanno colpito dal tardo pomeriggio di ieri le valli Stura e Orba, dove l'asta principale e i tributari sono in rapida crescita e stanno raggiungendo il livello di piene rive. La ventilazione risulta intorno alle 19 forte da sud-est sulla parte centrale della Liguria, con valori fino a 55 km/h registrati negli anemometri di Monte Pennello (Genova) e Fontana Fresca

Treni fermi

In serata, nell'alessandrino e nell'ovadese, allagamenti della sede ferroviaria. La circolazione sospesa tra Cassano e Arquata Scrivia/Novi Ligure, con l'interruzione di conseguenza della circolazione sulla linea ferroviaria tra Genova e Milano e di quella tra Genova e Torino. Interrotta anche la circolazione tra Rossiglione e Ovada, sulla linea Genova-Ovada.

E non ci sono previsioni di riattivazione della linea ferroviaria danneggiata. Per questo né per la serata di ieri né per stamane è prevista la ripresa dei servizi ferroviari tra Genova-Milano e Genova-Torino e Genova-Vada. È quanto rendono noto le Ferrovie. Alcuni treni rimasti bloccati sono tornati indietro: da Pavia tre convogli e uno da Tortona a Milano; due treni fermi ad Arquata Scrivia che tornano a Genova. Distribuiti kit di soccorso e allertata la protezione civile. 

La giornata in Liguria

Allagamenti diffusi e l'esondazione del rio San Rocco, a Ceriale (Savona): sono le principali conseguenze del violento temporale che ha colpito la regione ieri nella prima mattinata, partendo da Imperia ed estendendosi progressivamente fino al confine tra le province di Genova e La Spezia. "E' stato un evento molto potente e violento che fortunatamente è passato velocemente e ha prodotto disagi diffusi ma contenuti", segnala la Regione Liguria. Per un'ora è stato sospeso a Genova il rifornimento di carburante all'aeroporto Cristoforo Colombo, poi ripreso. Il temporale, con picchi di 14 millimetri in 5 minuti, ha determinato allagamenti diffusi. Nella notte di sabato oltre 20 mila fulmini - informa Arpal - sono caduti nel bacino del Mar Ligure, illuminando il cielo a giorno dalle 2 alle 6.30 circa.

Previsioni meteo, settimana tra violento maltempo e 30°. Ponte Ognissanti, blitz freddo?

Per quanto riguarda gli smottamenti avvenuti nella serata di sabato, si segnalano frane nella frazione di Carpenara in Val Varenna, in via Rubens a Vesima con quattro persone evacuate, per precauzione, e un'ostruzione del rio Canaletta con altre due persone sgomberate in via Derca, a Fabbriche, nella frazione di Mele. La perturbazione di ieri notte è stata accompagnata da un'intensa attività elettrica e da vento molto forte, con raffiche fino a 118 km/ora. Finora la velocità del fenomeno ha evitato conseguenze più pesanti sul territorio tra Varazze e la Valpolcevera, particolarmente fragile a causa delle precipitazioni dei giorni scorsi. Nello Spezzino il crocefisso sul campanile della chiesa di Brugnato è stato abbattuto da un fulmine. Scuole chiuse in quasi tutte le province liguri.

Milano, caos in città

Un nubifragio sabato notte ha investito anche Milano, provocando disagi. Numerose le richieste di intervento giunte ai vigili del fuoco e alla polizia municipale per sottopassi e scantinati allagati (VIDEO). In diverse strade e piazze si sono accumulati diversi centimetri di acqua. Disagi alla circolazione. Il fiume Seveso è arrivato vicino all'esondazione - è alla cosiddetta 'soglia di attesa 2' - con diverse zone a rischio, in particolare la 2 e la 9: i quartieri Isola, viale Zara e piazzale Istria. Sotto osservazione anche il fiume Lambro. Un asilo in via Fortis è stato chiuso per il crollo dei pannelli del controsoffitto. Cinque in totale le scuole materne rimaste chiuse per infiltazioni.

Casnigo (Bergamo), due massi precipitano sulla strada: traffico in tilt

Le previsioni del tempo di 3bmeteo