Orso polare, foto generica (Ansa)
Orso polare, foto generica (Ansa)

Stoccolma, 5 luglio 2021 - Se in Italia a ore arriverà il caldo africano da 42 gradi, a preoccupare è l'ondata di caldo nella fascia Nord del mondo: non solo il Canada si arroventa: le temperature sfiorano i record anche nei Paesi dell'Europa settentrionale, con picchi di quasi 34 gradi in alcune località di Finlandia e Svezia
L'Istituto meteorologico di Helsinki ha registrato le temperature più calde in giugno da quando ne tiene memoria nel 1844: Kevo, all'estremo nord del Paese, ha raggiunto i 33,5° ieri, il picco dal 1914. La Norvegia ha registrato 34° a Saltdal, una contea vicino il Circolo Polare artico

Come ha sottolineato Greta Thunberg su Twitter, "giugno 2021 è stato il più caldo mai registrato nella mia città natale Stoccolma con un ampio margine. Il secondo giugno più caldo è stato nel 2020. Il terzo nel 2019". "C'è forse uno schema qui? Nah, probabilmente solo un'altra coincidenza", ha duramente ironizzato la giovane ambientalista.