Roma, 6 agosto 2018 - E' la settimana dell'estate esagerata, annuncia il sito de ilmeteo.it nelle sue previsioni meteo. Perché il caldo non è affatto finito. Anzi, continuerà almeno fino alla fine della settimana. Le previsioni che davano afa e temperature altissime fino al weekend appena passato, ora posticipano la fine della maxi ondata di calore a domenica prossima. Non si toccheranno i picchi dei primi giorni di agosto, ma da Nord a Sud si continueranno a raggiungere tranquillamente i 34-35 gradi. Nella seconda parte della settimana il caldo rovente tenderà a intensificarsi al Centro-Sud e ad attenuarsi leggermente al Nord. E il disagio per quest'afa prolungata non sarà solo di giorno, perché nemmeno le notti porteranno sollievo: specialmente in Valpadana e nelle località di mare, il termometro all'alba farà fatica a scendere sotto i 23-25 gradi.

SOS GENOVA - Il caldo è probabilmente il responsabile della morte di 5 persone avvenuta tra ieri e oggi a Genova e in provincia. Il capoluogo ligure, insieme ad altri 9 città, anche domani e mercoledì avrà il 'bollino rosso' del ministero della Salute, che indica il massimo livello di rischio da ondate di calore. Già sabato erano state due le morti riconducibili al caldo a Genova, e altre due nell'Imperiese. Una delle vittime è un uomo di 46 anni, che aveva febbre alta ed è morto nella sua casa in via Noli. Aveva chiamato la guardia medica perché respirava male: il medico lo ha visitato e ha chiamato il 118 ma nonostante l'arrivo tempestivo dell'ambulanza è morto quasi subito. Gli altri decessi sono tutti di anziani, tra gli 80 e gli 85 anni, trovati privi di vita nelle loro abitazioni tra Genova e Zoagli. Sarebbero tutti morti per debilitazione da caldo. Le temperature percepite fino a domani sono di 37 gradi.

Giornate da bollino rosso

OGGI RISCHIO GRANDINE - Se c'è una speranza - come dicono i meteorologi del Centro Epson Meteo - può arrivare solo da temporali e acquazzoni, fenomeni di instabilità sporadici che potranno generarsi nei prossimi giorni. Ma saranno fenomeni violenti, con rischio grandine già nella giornata di oggi da Nord a Sud - come sottolineano gli esperti de ilmeteo.it - e quindi per niente auspicabili. La grandine nelle prossime ore potrebbe cadere anche anche a Torino, Milano, Roma, Napoli e Palermo. Al mattino, infatti, rovesci e temporali isolati interesseranno il Piemonte e il nord della Lombardia; da metà giornata il rischio di temporali si estenderà a tutte le aree alpine e prealpine, a gran parte delle pianure di Nord-Ovest e al settore appenninico tra Liguria, Emilia e nord-ovest della Toscana. Brevi acquazzoni saranno possibili - è ancora il Centro Epson Meteo - anche lungo l'Appennino centro-meridionale, nelle zone interne montuose delle isole e nell'ovest della Sardegna. Nel settore alpino e prealpino e al Nord-Ovest l'instabilità, seppure attenuata, proseguirà anche in serata e nella notte. Ma le temperature non subiranno grandi variazioni, potranno al massimo scendere lievemente al Nord-Ovest. 

ALLERTA METEO A MILANO - Il passaggio di una perturbazione che prevede forti temporali ha fatto scattare l'allerta meteo a Milano già dalla mezzanotte di oggi. Il Centro meteo regionale ha emanato un'allerta in codice giallo (rischio moderato). Il Comune ha disposto l'attivazione del COC, il Centro Operativo Comunale, presso il centro di via Drago per graduare l'attivazione del piano di emergenza. Sarà attivato il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi Seveso e Lambro e del radar a cura della Protezione Civile del Comune di Milano. Allertate anche le squadre della Protezione Civile, della Polizia Locale e di MM.

DOMANI ANCORA PIU' INSTABILITA' - Domani, martedì 7 agosto, i temporali al Nord saranno ancora più frequenti e anche violenti, in particolare su Piemonte e ovest della Lombardia. Ancora rischio di grandine e forti raffiche di vento. Al Centro-Sud il tempo sarà nel complesso abbastanza soleggiato. Le temperature andranno a diminuire leggermente nelle zone coinvolte dai temporali, ma nel complesso il caldo e l'afa saranno sempre dominanti, dice il Centro Epson Meteo. 

image

MERCOLEDI' E GIOVEDI' - Piogge non ancora concluse mercoledì, quando interesseranno parte della Sardegna, Piemonte e nel pomeriggio anche Alpi, Appennino centro settentrionale e Val Padana, fa sapere il sito 3bmeteo.com. Da giovedì un minimo sollievo al Nord, quando l'anticiclone Africano allenterà la presa e l'alta pressione sposterà i suoi massimi verso l'Italia meridionale. Ma non sperate nel fresco, non è ancora il momento.  

Previsioni meteo, Ferragosto 2018: prime tendenze. Intanto, caldo e temporali