Lunedì 22 Luglio 2024

Caldo record: quali sono le 23 città da bollino rosso e le temperature attese per il giorno clou

L’anticiclone Caronte infiamma la penisola. Picchi di 40 gradi, ma anche oltre per mercoledì 19 luglio

Roma, 17 luglio 2023 - Caldo. Anzi caldissimo. Le città italiane saranno letteralmente infuocate in questi giorni a causa dell'anticiclone Caronte. E così se già oggi sono 17 quelle da bollino rosso, domani diventeranno 20 e mercoledì 19 luglio saranno ben 23.

Approfondisci:

Caldo record e ipertensione, cosa fare e quali cibi evitare. I consigli del cardiologo

Caldo record e ipertensione, cosa fare e quali cibi evitare. I consigli del cardiologo
Approfondisci:

Caldo, allerta per Italia, Spagna e Balcani. Ma il record è in Cina: 52.2 gradi nel Turpan

Caldo, allerta per Italia, Spagna e Balcani. Ma il record è in Cina: 52.2 gradi nel Turpan

Allarme caldo in molte città italiane (Ansa)
Allarme caldo in molte città italiane (Ansa)

Le città da bollino rosso

Lunedì – Delle 27 città monitorate oggi sono 17 quelle contrassegnate dal bollino rosso, pari all'allerta di livello 3 in cui il rischio per la salute riguarda non solo i fragili ma tutta la popolazione. Si tratta di Ancona, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Palermo, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Trieste e Viterbo. Le temperatura massime percepite si registrano a Frosinone (40 gradi), Roma e Latina (39) al pari di Napoli (che però ha il bollino 'arancione', pari al rischio 2).

Martedì 18 luglio – La situazione peggiora, perché passano in rosso anche Napoli, Venezia e Verona. Inoltre schizzano in alto le temperature: 40 a Bologna, Firenze e Napoli, 41 a Roma e Latina, 42 Frosinone. Passeranno dal giallo (livello 1) all'arancio Milano e Reggio Calabria.

Mercoledì 19 luglio – Massima allerta in Italia: diventano 'rosse' anche Catania, Civitavecchia e Torino. Frosinone resta ancorata ai 42 gradi di temperatura massima percepita, seguita da Bologna, Cagliari, Latina e Verona con 40. Migliora invece la situazione a Bolzano, che passa al bollino giallo.

Approfondisci:

Guasto alla Circumvesuviana, passeggeri costretti a scendere dai treni e ad andare a piedi sui binari sotto il sole

Guasto alla Circumvesuviana, passeggeri costretti a scendere dai treni e ad andare a piedi sui binari sotto il sole
Approfondisci:

Allerta meteo caldo per temperature estreme in Emilia Romagna: quando arriva il picco

Allerta meteo caldo per temperature estreme in Emilia Romagna: quando arriva il picco

L'allerta di livello 3

Le ondate di calore si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione. Queste condizioni climatiche possono rappresentare un rischio per la salute della popolazione. L'allerta di livello 3 – ricorda a tal proposito il ministero – indica "condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche" (e "tanto più prolungata è l'ondata di calore, tanto maggiori sono gli effetti negativi attesi sulla salute"). L'allerta di livello 2, invece, indica "condizioni meteo che possono rappresentare un rischio per la salute, in particolare nei sottogruppi di popolazione più suscettibili".