Roma, 25 ottobre 2021 - Un ciclone impatta sull'Italia con alluvioni in Sicilia e Calabria. In queste ore un profondo centro di bassa pressione ha raggiunto il Mare di Sicilia e si è trasformato in un autentico uragano mediterraneo.

È allerta rossa per il maltempo nelle due regioni dove ieri è esondato un fiume in provincia di Trapani. Diverse persone, tra cui alcuni turisti stranieri, sono state tratte in salvo, mentre si conta un morto a Scordia, nel Catanese. Si tratta di un uomo di 67 anni mentre si trovava in una zona di campagna in contrada 'Ogliastro'. L'uomo risultava disperso da ieri sera insieme alla moglie di 65 anni, di cui ancora non si hanno notizie. Nel capoluogo della provincia le violente piogge hanno provocato diversi danni e allagamenti. Anche nella provincia etnea è esondato un fiume: il Simeto. Il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha fatto sapere che "si sta procedendo a una prima ricognizione dei danni" per poi "deliberare lo stato di emergenza e chiedere a Roma lo stato di calamità".

Maltempo in Sicilia: le ricerche dei dispersi a Scordia (Ansa)

Scuole chiuse oggi in molti comuni della Sicilia orientale, da Messina a Catania, ad Acireale. Stesso provvedimento in molti comuni della Calabria, come a Catanzaro e Reggio Calabria (il lungomare si quest'ultima è stato chiuso al traffico veicolare e pedonale). Piogge, temporali e burrasche di vento continueranno a colpire i versanti ionici. Allerta anche per Basilicata e Puglia.

Maltempo, il radar della Protezione civile a metà mattina

In 48 ore la pioggia di 6 mesi

Gli esperti di 3bmeteo segnalano che "il maltempo ha colpito comunque in modo differente l'Isola a seconda delle zone". Picchi pluviometrici eccezionali si sono avuti appunto sull'entroterra Catanese, in particolare la zona di Lentini/Scordia. "In queste aree è caduta in meno di 48 ore la pioggia di 5-6 mesi, praticamente quasi il 50% annuo, con 200-300 mm a fronte dei 500-600 mm medi annui. Eccezionali anche le punte di 400 mm sul versante orientale dell'Etna".

Il video dei Vigili del Fuoco

Le immagini dall'alto

image

Le previsioni meteo

Antonio Sanò, direttore e fondatore di ilMeteo.it, avvisa che il ciclone provocherà un'intensa e persistente ondata di maltempo che si abbatterà con estrema violenza soprattutto sulla Calabria, dove sono attese alluvioni su gran parte delle province della regione, in special modo sui settori ionici. Ma piogge battenti e venti a più di 100 km/h colpiranno anche la Sicilia e la Basilicata e localmente anche la Campania. Il vortice riuscirà a interessare, almeno temporaneamente, anche le regioni del Centro con piogge diffuse soprattutto nella giornata di martedì. Al Nord, invece, il tempo migliorerà con più sole e l'ingresso di venti tesi di Bora e Grecale che faranno diminuire le temperature notturne. Il ciclone influenzerà il tempo al Sud per tutta la settimana, e sempre soprattutto la Calabria e la Sicilia ioniche, ma da giovedì anche la Puglia meridionale. Poi in concomitanza con il weekend di Halloween e la Festa di Ognissanti una perturbazione atlantica potrebbe rovinare i piani del ponte festivo.

La mappa di 3bmeteo