Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
31 gen 2022

Vento forte, raffiche fino a 180 km/h in Piemonte. Allerta meteo in diverse regioni

Meteo pazzo sull'Italia con fenomeni da mezza stagione: forti venti di foehn, il Po e i laghi in siccità come d'estate e gli incendi nei boschi della Valle di Susa

31 gen 2022
Forti raffiche di vento foehn a Torino, 31 gennaio 2022. ANSA/TINO ROMANO
Forti raffiche di vento foehn a Torino (Ansa)
Forti raffiche di vento foehn a Torino, 31 gennaio 2022. ANSA/TINO ROMANO
Forti raffiche di vento foehn a Torino (Ansa)

Roma, 31 gennaio 2022 - Raffiche di vento foehn fino a quasi 180 chilometri orari si stanno abbattendo sulle montagne piemontesi. Sono le conseguenze della tempesta provocata dalla combinazione tra un fronte freddo sceso dal Nord Europa e lo scontro tra l'alta pressione sull'Europa occidentale e la bassa pressione sulla parte orientale del continente.

Approfondisci:

Incendi in Liguria, canadair su Genova. "Vento e clima secco, un mix esplosivo"

Sommario

Allerta meteo

Per domani la Protezione Civile ha emesso un'allerta meteo per il forte vento su Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna, in successiva estensione a Liguria, Veneto e Province Autonome di Trento e Bolzano. Venti fino a burrasca forte, interesseranno anche Abruzzo, Molise, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, con probabili forti mareggiate lungo le costee. Da mercoledì dovrebbe tornare l'alta pressione. Ma è un 'meteo pazzo', con fenomeni più tipici delle mezze stagioni, con il Po e i laghi in siccità come d'estate e gli incendi nei boschi delle Valle di Susa. Da martedì le temperature inizieranno a salire superando anche i 12-13°C di giorno in alcune città. I venti caldi al Nord porteranno le temperature a sfiorare i 18-20°C in Lombardia e sulle vallate alpine e prealpine. Nello specifico, martedì: Al nord prevista neve sui confini alpini, vento, sole altrove. Al centro tempo  instabile tra Abruzzo e Molise, sole altrove. Clima molto ventoso. Al sud forte instabilità al mattino con rovesci e nevicate anche sotto i 1000m, e tanto vento, migliora dal pomeriggio. Mercoledì al nord nevicate e tanto vento sui confini alpini, sole altrove. Al centro clima soleggiato. Al sud sole prevalente. Da giovedì nubi in aumento al Centro-Nord.

Piemonte

In Piemonte le stazioni meteo di Arpa hanno registrato oggi raffiche a 178.6 kmh sopra Ceresole Reale, nel parco nazionale del Gran Paradiso, 131 kmh sul Monte Fraiteve, sopra Sestriere; 84.6 in bassa Valle di Susa, ai laghi di Avigliana, e 73 kmh alla periferia di Torino. Non sono mancate le richieste di soccorso arrivate alla sala operativa dei vigili del fuoco del comando di Torino per il forte vento in città e nelle valli Valsusa, Sangone e del Pinerolose. Intanto sopra Rubiana, in zona Col del Lys, squadre e mezzi sono impegnati per domare un incendio boschivo.  Il vento dovrebbe soffiare, secondo le previsioni di Arpa Piemonte, fino a tutto mercoledì. 

Liguria

Arpal Liguria ha previsto fin dal venti provenienti da nord/nord-ovest in intensificazione fino a burrasca. Le raffiche attese sono fino a 90-100 Km/h su crinali e sbocchi delle velli. Anche il mare ne risentirà con un aumento del moto ondoso fino a molto mosso sul Levante ligure. Anche domani venti e burrasca forte su tutte le aree, possibili raffiche fino 110-120 Km/h, con graduale attenuazione dei fenomeni dal pomeriggio.

Lombardia

In Lombardia il Centro funzionale monitoraggio rischi naturali ha emanato l'allerta arancione per rischio vento a Milano. Forti raffiche previste in pianura, in particolare sui settori centro occidentali, a partire dalle ore 21 di questa sera. Nel capoluogo lombardo la circolazione è diventata difficile per i mezzi di superficie. Al capolinea del 3 il vento forte ha causato danni alla rete che alimenta i tram. Hanno dovuto modificare il percorso le linee 1, 2, 3, 12, 14, 15, 16 e 19. In via Cordusio, ancolo via Orefici, un grosso telone pubblicitario, posto sopra un edificio, che stava per staccarsi, è stato messo in sicurezza dai vigili del fuoco. Emesso un avviso di allerta rossa per rischio incendi boschivi nella regione. 

Milano, in via orefici si stacca un telone pubblicitario per il vento (Ansa)
Milano, in via orefici si stacca un telone pubblicitario per il vento (Ansa)

In Valsassina il vento forte ha costretto l'interruzione delle corse della cabinovia che collega Barzio (Lecco), alla stazione sciistica dei Piani di Bobbio (Lecco), al confine con la Valtorta e la provincia di Bergamo. Almeno duecento persone che erano salite in quota (1662 metri) in mattinata, sono rimaste bloccate nella stazione invernale, e sono state riportate a valle per lo più con mezzi mobilitati dalla società degli impianti, Vigili del fuoco, Soccorso alpino e Carabinieri.

Veneto

Anche il bollettino della Protezione civile del Veneto prevede tra il pomeriggio-sera di oggi e le prime ore di giovedì venti settentrionali forti/molto forti sui rilievi, con raffiche anche molto significative specie in alta quota. Forti raffiche di Foehn interesseranno anche le valli. Le fasi più intense saranno tra la notte e il mattino di martedì 1 e nella giornata di mercoledì 2 febbraio. Foehn anche sulle zone montane e pedemontane, specie occidentali

Emilia Romagna

In Emilia Romagna codice arancione per l'Appennino romagnolo e quello piacentino-parmense. Martedì 1 febbraio alta probabilità di venti di intensità fra la burrasca moderata (62-74 km/h) e la burrasca forte (75-88 km/h), nella prima parte della giornata. Attenuazione dei fenomeni dal pomeriggio.

Lazio 

La Protezione Civile del Lazio ha emesso l'avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalla tarda serata di oggi, lunedì 31 gennaio 2022, e per le successive 24-36 ore. "Attesi venti da forti a burrasca, con raffiche fino a burrasca forte, dai quadranti settentrionali. Probabili forti mareggiate sulle coste esposte". Il Centro Funzionale Regionale ha inoltrato un bollettino con allerta gialla per vento.

Sardegna

In Sardegna si prevedono forti venti di maestrale e mareggiate, in particolare sulle coste esposte a ovest, a partire da oggi, fino a domani nel pomeriggio. La Protezione civile regionale ha raccomandato di evitare la balneazione e l'uso di imbarcazioni, inoltre ha invitato alla massima cautela quando ci si avvicina ai litorali o si percorrono le strade costiere.

Campania

Allerta meteo per venti forti settentrionali con locali raffiche e mare agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte in Campania. L'allerta è in vigore dalle 6 di domani mattina, fino alle 6 di mercoledì 2 febbraio. Per la sola allerta "vento e mare" non esiste un codice colore particolare quindi, come in questo caso, la Protezione civile ricorda che il bollettino è da considerarsi di colore "verde". A Napoli domani parchi e cimiteri cittadini chiusi secondo quanto disposto da un'ordinanza firmata dal sindaco Gaetano Manfredi.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?