Previsioni del tempo: la prima ondata di caldo dell'estate
Previsioni del tempo: la prima ondata di caldo dell'estate

Roma, 8 giugno 2019 - E' arrivata l'estate sull'Italia, con la prima ondata di calore della stagione, mentre mezza europa è alle prese con la tempesta Miguel. Le previsioni meteo confermano quanto annunciato da giorni, ma sottolineano che qualcuno vedrà anche forti temporali con grandine. Sabato 8 giugno - dice ilMeteo.it - tanto sole e caldo praticamente su tutta l'Italia, salvo qualche passaggio nuvoloso innocuo sulle Alpi più settentrionali. temperature in netta salita fino a 40 gradi su zone interne di Sicilia e Sardegna, circa 31-32 gradi sul resto del Centro Sud e fino a 30 gradi al Nord. Domenica 9 giugno sarà un'altra bellissima giornata pienamente estiva con sole e caldo sulle regioni del Centro Sud ed al Nord Est tra Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna. Farà ancora molto caldo con punte massime fino a 40-41 gradi sulle Isole Maggiori (zone interne), 35 gradi a Firenze, Bari ed oltre i 32 gradi sul resto del Centro. Discorso diverso invece al Nord Ovest dove nel corso del pomeriggio l'ingresso di correnti decisamente più instabili e fresche in quota faranno peggiorare le condizioni meteo su Val d'Aosta, rilievi di Piemonte e Lombardia con temporali e grandine in locale estensione anche alle vicine pianure.

Nebbia al mare dall'Emilia Romagna al Molise: ecco perché si è formata in piena estate

L'allerta per l'ondata di calore

Secondo l'ultimo bollettino delle ondate di calore del ministero della Salute, per la prima volta quest'anno in due città italiane - Perugia e Rieti - domenica 9 scatterà l'allerta 2 (il 'bollino arancione'), con condizioni meteo con potenziali effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare dei sottogruppi più a rischio; in altre nove delle 27 città monitorate - Bari, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Napoli, Palermo, Roma e Viterbo - sarà pre-allerta ('bollino giallo'). Afa complessivamente sopportabile ma deciso innalzamento delle temperature, reali e percepite, un po' ovunque sopra la soglia dei 30: domenica la colonnina di mercurio raggiungerà quota 34 a Roma, quota 33 a Catania, Firenze, Frosinone, Latina e Palermo, quota 32 a Messina, Napoli, Perugia, Reggio Calabria, Rieti e Viterbo; mediamente più alte di un paio di gradi le temperature percepite, con picchi di 35 a Firenze e Latina, 34 a Frosinone, Napoli, Roma e Viterbo, 33 a Catania, Palermo, Perugia e Rieti.

Caldo, il sistema delle allerte

Parte per l'estate 2019 il sistema nazionale di previsione di allarme per le ondate di calore. "Prevenire gli effetti negativi del caldo sulla salute, soprattutto delle persone più fragili è l'obiettivo della pubblicazione sul portale del Ministero della Salute dei bollettini sulle ondate di calore in Italia". I bollettini sono elaborati dal Dipartimento di Epidemiologia SSR Regione Lazio, nell'ambito del Sistema operativo nazionale di previsione e prevenzione degli effetti del caldo sulla salute, coordinato dal ministero. Vengono pubblicati, come ogni anno dal lunedì al venerdì, fino a metà settembre. Il sistema operativo è dislocato in 27 città italiane e consente di individuare, giornalmente, per ogni specifica area urbana, le condizioni meteo-climatiche a rischio per la salute, soprattutto dei soggetti vulnerabili: anziani, malati cronici, bambini, donne in gravidanza. Le città monitorate sono: Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo.

Le previsioni del tempo per la prossima settimana

IlMeteo.it, delineando le previsioni del tempo per la prossima settimana, annuncia che il caldo africano si prenderà una pausa di qualche giorno già a partire da lunedì 10 giugno, quando una perturbazione atlantica comincerà a interessare i settori di Nord Ovest, anche in pianura con temporali molto forti che colpiranno Val d'Aosta, Piemonte e Lombardia fino alle prime ore di mercoledì. In questo contesto le temperature subiranno una diminuzione generale su tutta Italia, ma dovrebbe essere solo una parentesi. Da mercoledì 12 infatti l'anticiclone africano dovrebbe ritornare più forte che mai con la seconda ondata di caldo, più potente della precedente.

Anche 3bmeteo.com per l'inizio della prossima settimana parla di "un marcato peggioramento del tempo con temporali diffusi, forti e spesso con grandine e colpi di vento stante il netto contrasto tra l'aria fresca nord atlantica e il caldo intenso preesistente causato dall'anticiclone africano". Questo a grandi linee nelle stesse zone indicate da ilMeteo.it. 3bmeteo.com sottolinea però che caldo e afa continueranno a dominare nel resto d'Italia.

Il meteo di domenica 9 giugno

Ma facendo un passo indietro, ecco le previsioni meteo nel dettaglio per domenica

Nord Ovest
Tempo in peggioramento a partire da Alpi e Prealpi, con nubi cariche di pioggia e possibili temporali in estensione anche in pianura, tra pomeriggio e sera. Nuvole sparse, ma clima asciutto altrove, con sprazzi di sole. Si allenta la morsa del caldo: 24° a Torino e 28° a Milano.

Nord Est
Prevalenza di sole in quasi tutti i settori. Fanno eccezione Alpi e Appennino Emiliano, dove si prevede qualche temporale pomeridiano, che potrebbe sconfinare anche nelle pianure adiacenti. Il caldo non molla: 27° a Venezia e 32° a Bolzano.

Centro
Tanto sole e altrettanto caldo sulle regioni centrali della Penisola. Cielo più nuvoloso in Sardegna, in assenza tuttavia di precipitazioni. Continua inesorabile l'escalation delle temperature, con picchi di 35°a Firenze e 33° a Roma.

Sud e Isole
Domenica di sole senza soluzione di continuità su tutto il Mezzogiorno, dove l'influsso dell'anticiclone africano calca particolarmente la mano. Si vola verso il 40° grandi nelle zone più interne della Sicilia. A Palermo, Bari e Napoli il termometro su