martina Attili, concorrente di 'X Factor' (Twitter)
martina Attili, concorrente di 'X Factor' (Twitter)

Milano, 7 settembre 2018 - X Factor 2018 trova i primi concorrenti ma gli occhi sono tutti puntati su Asia Argento. L’edizione numero 12 del talent show di Sky è iniziato con la prima puntata delle Audizioni e i quattro giudici, Fedez, Mara Maionchi, Manuel Agnelli e Asia Argento hanno già trovato dei ragazzi con ‘l’x factor’ per la gioia dei tanti fan (857mila telespettatori pari al 4,14% di share) che sui social hanno dato vita a una campagna pro-Asia. La neo e già ex giudice, non più in carica a causa delle presunte molestie sessuali nei confronti del giovane attore Jimmy Bennet, è stata sommersa su Twitter da messaggi d’affetto e di apprezzamento.

I quattro sì più convinti della serata sono per Martina Attili, 16 anni, di Roma. La sua dolce vocina – apprezzata anche dal popolo social – incanta con l’inedito ‘Cherofobia’, la paura di essere felice. La ragazza, cresciuta a ‘pane, acqua e Renato Zero’ e che ha già scritto 12 canzoni che perr la maggior parte parlano di problemi mentali, conquista subito i giurati che la inondano di complimenti.

A inaugurare X Factor 2018 è Emanuele Bertelli che al pianoforte inaugura propone ‘Human’ di Rag’n’Bone Man. Alex Cliff, 19 anni, è l’uomo con la maschera, che presenta l’inedito dal titolo ‘Bambino’: parte la prima standing ovation della serata. Quattro sì anche per Jennifer Milan, 30 da Los Angeles che con la pettinatura a ‘orecchie di topo’ canta ‘Dusk Till Dawn’ di Zyan feat Sia.

La band di Foligno 'Darsteller' propone un moderno ‘Cuore matto’ di Little Tony che non piace a Fedez ma la Argento li salva. Quattro sì e lacrime a fiumi per Asia e Mara dopo la performance di Elena Piacenti, 18 anni romana, che canta ‘Io che amo solo te’ di Sergio Endrigo. Bene anche la band rap toscana 'Moka Stone' con l’inedito ‘Grazie di che’; dentro pure Mattia Lezi, 34 anni di Spoleto che con l’inedito 'L’orto' dà vita al primo scontro tra giudici: Agnelli contro Fedez.

Da Capo Verde arriva Sherol Dos Santos, la 21 tuttofare con un timbro vocale molto particolare che ottiene la standing ovation per ‘And I Am Telling You I’n Not Going’ di Jennifer Hudson. Su richiesta del pubblico, dopo aver preso 4 no dai giudici, passa anche Srirmiyatun Atun da Ischia con una poco convincente ‘Perdere l’amore’ di Massimo Ranieri. Chiude la carrellata dei sì la band di Milano 'Seveso Casino Palace' con ‘Ricchi per sempre’ di Sfera Ebbasta