Foto: NBC Productions/Quincy Jones Entertainment
Foto: NBC Productions/Quincy Jones Entertainment

Fra il 1990 e il 1996 la serie TV 'Willy, il principe di Bel Air' conobbe un enorme successo internazionale e lanciò la carriera dell'attore Will Smith. Ora è in lavorazione un reboot dai toni seri e drammatici, nato da un trailer diventato virale e sostenuto dallo stesso Will Smith. Ancora una volta assisteremo alle avventure di un ragazzo povero di Filadelfia che, per allontanarlo da un brutto giro, viene mandato a vivere insieme allo zio ricco nell'esclusivo quartiere di Bel Air, a Los Angeles. La differenza è che in questo caso le battute comiche e le situazioni tipiche della commedia verranno completamente abbandonate, in favore di una rilettura radicalmente diversa.


Bel-Air: il trailer virale

Il reboot nasce da un finto trailer, intitolato 'Bel-Air' e postato a marzo del 2019 su YouTube da Morgan Cooper, regista e superfan di 'Willy, il principe di Bel Air'. Nell'arco di tre minuti e mezzo la trama della serie TV viene riproposta in forma di dramma. Il lavoro è talmente ben fatto che il trailer diventa virale e attira l'attenzione di Will Smith.



Il reboot dark e drammatico

Sull'onda dell'entusiasmo lo stesso Will Smith decide di coinvolgere Morgan Cooper nella realizzazione di una nuova serie TV intitolata semplicemente 'Bel-Air'. Smith si sta occupando della produzione insieme a Benny Medina e Quincy Jones, produttori dello show originale. A Cooper è stata affidata la regia, la produzione esecutiva e anche il ruolo di co-sceneggiatore. Lo showrunner è invece Chris Collins, famoso soprattutto per titoli come 'The Wire' e 'Sons of Anarchy'.

Secondo quanto raccontato dai media statunitensi, il progetto di 'Bel-Air' sta piacendo così tanto da avere inaugurato una battaglia fra i maggiori servizi di streaming, che stanno giocando al rialzo nel tentativo di aggiudicarsi i diritti di distribuzione. Non sorprende: dietro lo spunto brillante del finto trailer si nasconde l'occasione per affrontare argomenti di stringente attualità come la condizione degli afroamericani e l'ingiustizia di un divario sociale sempre più evidente e che nega a molti la possibilità di mettere a frutto i propri talenti. Il giusto taglio narrativo potrebbe regalarci una serie TV di tutto rispetto.

Leggi anche:
- Tre scapoli e un bebè, in arrivo il remake con Zac Efron
- 'Gazza: My Story', in arrivo il film sul calciatore Paul Gascoigne
- Project Power, esce il film Netflix con protagonista Jamie Foxx