Foto: sito ufficiale di Christie's
Foto: sito ufficiale di Christie's
Nella giornata del 29 novembre, durante un'asta tenuta a Londra da Christie's, un acquirente rimasto anonimo ha sborsato 1,2 milioni di sterline (circa 1,35 milioni di euro) per aggiudicarsi quello che viene considerato il sacro graal dei whisky single malt da collezione: una bottiglia di Macallan 1926 60 year old, con etichetta dipinta a mano dall'artista irlandese Michael Dillon. Come si arriva a una cifra di questo tipo, che rappresenta il nuovo record per una vendita pubblica? Ecco la storia, nel dettaglio.

MACALLAN, WHISKY DA COLLEZIONE

Tutto cominciò nel 1926, quando dal whisky contenuto nella botte numero 263 vengono ottenute 40 bottiglie. Il single malt aveva riposato per 60 anni in legno di quercia nel quale era precedentemente invecchiato dello sherry. Gli anni di invecchiamento e il numero ridotto di bottiglie fecero impennare il prezzo: fin da subito vennero messe sul mercato a 27.500 dollari l'una.

Ad aggiungere valore ad alcune bottiglie fu il fatto che Macallan decise di affidare ad alcuni artisti il compito di disegnarne delle etichette: dodici furono affidate a Peter Blake e altre dodici a Valerio Adami. Queste ventiquattro diventarono immediatamente oggetti da collezione, famosissimi e venduti nel corso del tempo a prezzi folli.

LA BOTTIGLIA DA 1,35 MILIONI DI EURO
Meno celebre fu un'ulteriore bottiglia, una sola, la cui etichetta venne dipinta a mano dall'irlandese Michael Dillon, famoso per le sue decorazioni a tema storico. Dillon decise di immortalare la Easter Elchies House della distilleria Macallan e le campagne delle Highlands scozzesi. Ad aggiungere peso a una storia già unica fu il fatto che per molti anni gli stessi responsabili di Macallan ritennero che la bottiglia fosse andata perduta.

MACALLAN DA RECORD
A maggio del 2018 due bottiglie di Macallan 1926, una con l'etichetta di Adami e l'altra con l'etichetta di Blake, furono vendute a un non meglio specificato uomo d'affari per l'equivalente di 528mila euro l'una, in quel momento una cifra record. A pochi mesi di distanza, nell'ottobre 2018, la casa d'aste Bonhams ha piazzato un Macallan Adami a 800mila sterline (circa 898mila euro). Ora la bottiglia firmata da Dillon ha polverizzato i primati precedenti, stabilendo quello che Tim Triptree, responsabile dell'area vini di Christie's, ha definito "una pietra miliare nella storia del mercato dei whisky".

Leggi anche:
- Il vino di Pink e delle altre star del cinema e della musica
- Vini sfusi: fra i migliori al mondo ci sono due italiani
- La crisi dei pub inglesi: ne sono spariti 11mila in 10 anni