Pagamenti virtuali tramite smartphone
Pagamenti virtuali tramite smartphone

Un messaggio su WhatsApp per mandare dei soldi ai propri contatti: la nuova modalità di pagamento, secondo quanto dichiarato da Mark Zuckerberg, sarà presto disponibile in Brasile. Si tratta di un secondo lancio del servizio anel paese del Sud America, dopo che le autorità del Paese ne avevano bloccato le modalità lo scorso giugno. Potrebbe essere un ulteriore passo verso l’estenzione del pagamento tramite app in tutto il mondo.

Il trasferimento di denaro è già possibile in India

Sarà il Brasile, dopo l’India, il secondo Paese al mondo nel quale sarà possibile inviare e ricevere denaro tramite WhatsApp. A dichiararlo ufficialmente è stato Zuckerberg dopo che in un primo momento, lo scorso mese di giugno, la Banca centrale brasiliana aveva bloccato il lancio della nuova funzione chiedendo ai vertici dell’azienda ulteriori chiarimenti.
Per evitare di danneggiare i sistemi di trasferimento già esistenti in termini di concorrenza, efficienza e riservatezza dei dati, la banca centrale brasiliana aveva chiesto all’azienda proprietaria della popolare chat di rivedere la rete di pagamenti proposta e di creare una vera e propria unità, la Facebook Pagamentos do Brasil, regolamentata dalle leggi brasiliane.

Come si mandano e ricevono i soldi su WhatsApp


I pagamenti su WhatsApp saranno completamente virtuali e servirà una carta di debito o una prepagata da associare al proprio account. Per il momento la nuova funzione sarà riservata a un numero limitato di utenti che potranno inviare e ricevere denaro con un tasto ad hoc creato nell’applicazione. Il limite fissato da WhatsApp, per il momento, è di 5.000 reais al mese (circa 772 euro) e 1.000 reais (154 euro circa) per ogni transazione. Non si potranno fare, infine, più di 20 trasferimenti al giorno di denaro tramite app.