1 mag 2022

Weekend tra i libri del cuore Doppio omaggio a Pasolini

Il fumettista, cantante e chitarrista Davide Toffolo è l’autore della graphic novel ’Pasolini’
Il fumettista, cantante e chitarrista Davide Toffolo è l’autore della graphic novel ’Pasolini’
Il fumettista, cantante e chitarrista Davide Toffolo è l’autore della graphic novel ’Pasolini’

Nella città che nel Settecento dominato dagli Este affidò l’attività di bibliotecario a un intellettuale, erudito e di larghi saperi come Ludovico Antonio Muratori, la tradizione libraria fa parte del Dna. Oggi ne rinnova i fasti la presenza a Modena nel weekend dal 6 all’8 maggio del Buk Festival, dedicato alla piccola e media editoria italiana: sedici gli appuntamenti tra dialoghi, presentazioni di novità librarie, incontri con gli autori. Inevitabile nell’anno del centenario, un focus su Pier Paolo Pasolini.

Il primo appuntamento è venerdì 6 alle 18,30 nella Sala del Leccio con la conversazione ’Il centenario corsaro. Pier Paolo Pasolini, ritratto eretico’ tra il poeta Davide Rondoni e l’artista David Riondino, un viaggio tra i suoi testi poetici e le parole di chi l’ha attaccato, seguito il giorno dopo alla stessa ora e nel medesimo posto dall’incontro ’I Maestri sono fatti per essere mangiati’: dialogo tra Davide Toffolo, disegnatore e frontman del gruppo Tre Allegri Ragazzi Morti, e il poeta e scrittore Gian Mario Villalta, il direttore artistico di Pordenonelegge, in occasio ne della ripubblicazione della graphic novel ’Pasolini’ dello stesso Toffolo (Rizzoli Lizard). Negli stessi giorni al Chiostro di San Paolo (via Selmi 67) la ricca mostra-mercato con una trentina di editori presenti.

Ma già domani sera il Teatro Storchi ospiterà un’anteprima con la consegna del Premio Speciale Buk 2022 alla scrittrice Donatella Di Pietrantonio, premio Campiello 2017 con ’L’arminuta’, il Buk Festival Award alla band degli Ologramma formata da ragazzi e ragazzi con abilità differenti protagonisti anche dell’opening act del concerto di Vasco Rossi a Imola e il debutto della pièce ’Charlotte’ diretto da Francesco Zarzana, autore anche dell’omonimo libro da lui dedicato a Charlotte Corday, la francese che progettò l’assassinio del rivoluzionario Marat.

Appendice non meno attesa il Buk Film Festival, dal 3 al 5 giugno a Modena (Cinema Astra e Sala Truffaut) e a Sassuolo (Crogiolo Marazzi) dedicato alle cineproduzioni di matrice letteraria. Tra le anteprime, la sera della premiazione, la proiezione del lungometraggio ’Ologramma’, dedicato al decennale dell’omonima band, e del corto ’Il buio e la luce’ sul percorso di guarigione della giornalista Alessia Bellino.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?