di Francesco Forni

"Per milioni (di automobilisti), non milionari". Con questa battuta Volkswagen aveva anticipato ID.4 sul mercato americano. Vale anche alle nostre latitudini. Il Gruppo VW punta tutto sulla elettrificazione. A medio termine l’auto elettrica sarà per tutti: è nei piani. La prima della nuova famiglia la ID.3 ha rotto il ghiaccio. Toccherà a ID.4, il SUV a batterie, dare mano forte. Gli sport utility sono la carrozzeria più apprezzata, trasversalmente. ID.4 rientra nella classe media coi i suoi 4,58 metri di lunghezza ed esprime ben 2,77 metri di passo. Quasi da limousine, promettendo grande spazio per 5 passeggeri.il bagagliaio ha una capienza da 543 a 1.575 litri.

Non è ancora per tutti, ma per molti. Il prezzo parte da 48.600 euro per la versione ID.4 1st (la 1st Max costa 58.600 euro). Ma ci sono gli incentivi e la rottamazione, che fanno “ballare” fino a 10.000 euro con l’incentivo statale e le promozioni di VW, Progetto Valore ed Extra Time, può scendere fino a 37.860 euro. Avvicinando il prezzo alla Tiguan, il corrispettivo a motore termico.

Sia ID.4 1st sia 1st Max sono alimentate batteria da 82 kWh che consente un’autonomia dichiarata nel ciclo WLTP di 520 km. È a trazione posteriore, dove è posto il motore elettrico che eroga 204 cavalli e 310 Nm di coppia. Accelera da 0 a 100 kmh in 8,5 secondi e la velocità massima è limitata a 160 kmh. Al momento è disponibile in 4 colori, con tetto a contrasto nero: Blue Dusk, Glacier White, Honey Yellow e Manganese Grey.

ID.4 1st nella dotazione di serie prevede la plancia digitale per strumentazione e multimedia con navigatore (schermo da 10”), retrocamera, cerchi da 20 pollici, sistema keyless. Ovviamente presenti i sistemi di assistenza alla guida. A disposizione ci sono wallbox e cavi di ricarica per potenze superiori a quelli da presa domestica, con prezzi da 339 a 899 euro.

Audi, invece, sta per calare l’asso di briscola. L’attesa e-tron GT sarà presentata martedì 9 febbraio. La granturismo elettrica della Casa di Ingolstadt rappresenta un passo importante, soprattutto dal punto di vista del prestigio, verso le vetture a zero emissioni. Arriverà con natali nobili, nascendo dalla piattaforma J1 utilizzata per la prima volta da Porsche Taycan, che ha già dato prova della sua eccellenza nel comportamento dinamico. E-tron GT si differenzierà da Taycan. Per design ispirato agli stilemi attuali di Audi e per le doti stradali, frutto di uno sviluppo specifico.

Le forme sono opera del capo dello stile Audi, Marc Lichte, che l’ha definita ‘L’auto più bella disegnata da me’. Si conoscono il prezzo, che parte da 138.000 euro e le due versioni. La e-tron GT da 440 cavalli di potenza e la RS e-tron GT capace di erogare 548 cavalli e bel 646 cv in overboost con una accelerazione da 0 a 100 kmh in 3,5 secondi. La trazione, con un motore posteriore e uno anteriore, è integrale elettrica. L’autonomia sarà rivelata alla presentazione: è stimabile in circa 400 km. Le batterie avranno una capacità lorda di 93,4 kWh. Il peso della GT elettrica dovrebbe essere di circa 2.300 kg. Non si torna indietro a Ingolstadti. Markus Duesmann, ad del Marchio dei quattro anelli ha fissato la data. "Entro il 2035 tutte le Audi saranno elettriche".