di

Pupo

Viviamo in un’epoca in cui sembra che non ci sia più spazio per la lettura. Mi riferisco a quella dei libri. Quelli veri, quelli fatti di carta. Il 60% degli italiani non legge. Eppure, soprattutto nell’infanzia, agevolare ed educare i bambini a leggere, sarebbe fondamentale ai fini di una crescita equilibrata. Non lo dico io, lo dicono quasi tutti gli esperti.

La cosa più importante, per abituare chi non è abituato a leggere (grandi e piccoli), è la scelta del libro con cui cominciare o ripartire. Io, per esempio, che da ragazzo leggevo tantissimo, ho ricominciato a farlo grazie al libro di Valérie Perrin “Cambiare l’acqua ai fiori”. È perfetto, credetemi. In particolare per quelli della nostra età. Leggendolo, capirete perché.