Sabato 13 Luglio 2024

Viso gonfio d’estate, metodi e dispositivi per drenarlo

Si possono alternare tecniche antiche orientali e strumenti innovativi hi-tech, entrambi non invasivi

I metodi e gli strumenti contro il viso gonfio

I metodi e gli strumenti contro il viso gonfio

Soprattutto in estate, con le temperature che si impennano e i livelli di afa alle stelle in certe giornate, può capitare di specchiarsi e di ritrovarsi improvvisamente con il viso gonfio. Il volto può apparire più tondo a causa di diversi fattori. Il primo è la ritenzione idrica, che tende a dilatare i tessuti anche in altre parti del corpo. Incidono anche stanchezza, invecchiamento e alimentazione. Dal punto di vista della dieta, sarebbe meglio ridurre cibi salati e zuccherati. Esistono comunque anche gesti e rituali di bellezza che possono essere fatti quotidianamente per scolpire e definire i lineamenti del viso e drenarlo.  

Digitopressione

La digitopressione è una tecnica orientale che può dare una mano nel caso di un viso gonfio per tonificare la pelle. Utilizzando movimenti delicati con le dita sui punti di agopuntura, si stimolano delicatamente i tessuti, favorendo l’espulsione delle tossine e dei liquidi stagnanti e riducendo le rughe e i segni di espressione. Si può cominciare dal centro della fronte, premendo su questo punto e facendo scorrere delicatamente le dita verso le tempie. Nella zona perioculare è meglio usare l'anulare per applicare una pressione delicata: si parte dall'angolo interno dell'occhio e si procede verso l'esterno, seguendo l'osso che circonda l'orbita. Le guance si massaggiano con movimenti circolari, partendo dalle narici e spostandosi verso le orecchie. Alcuni movimenti leggeri ascendenti e sfioramenti possono essere fatti anche lungo la mascella e sul collo.

Gua Sha

Il massaggio linfodrenante Gua Sha è un altro metodo antico, proveniente dalla medicina cinese, con cui si stimolano la circolazione sanguigna e il sistema linfatico, aiutando a drenare i liquidi in eccesso. Nel Gua Sha si adopera uno strumento come il rullo di guada o un dispositivo simile. Quest’ultimo deve essere utilizzato con movimenti dal basso verso l’alto e dall'interno verso l’esterno, per esempio ogni sera dopo aver applicato la crema notte, un siero o un olio, può aiutare a modellare i volumi del viso e favorire il deflusso dei fluidi.

Dispositivi hi-tech

Se si ha confidenza con gli strumenti innovativi ad alta tecnologia, ci sono dispositivi come quelli a micro e nanocorrente che sono ideali per snellire il viso gonfio. La microcorrente agisce stimolando i muscoli in profondità, rendendo la pelle più soda e l'aspetto generale più tonico. La nanocorrente, invece, lavora sulla microcircolazione cutanea, migliorando l'ossigenazione e la luminosità della pelle.

Altri metodi

Per snellire il viso gonfio si può provare a mettere due cucchiai in frigorifero per 10-15 minuti, applicandoli poi sulle palpebre e sulle guance per alcuni minuti per ridurre il gonfiore. Si può anche preparare un impacco freddo o semplicemente un panno imbevuto di acqua fredda. Esistono delle maschere viso specifiche, anche in tessuto, per contrastare il doppio mento e la lassità dell'ovale del viso. Per questo scopo possono essere usati anche i cerotti o i patch per il face taping, che distendono i lineamenti e riducono le rughe.