Un coast to coast all'italiana, che corre dalla sponda dell'Adriatico a quella del Tirreno scavalcando gli Appennini: la Ciclovia dei Borboni è uno dei percorsi a pedali più affascinanti del sud Italia. 330 chilometri che si snodano da Bari a Napoli attraverso la Puglia, la Basilicata e la Campania.


BELLO, MA NON PER TUTTI
L'itinerario (che corrisponde al percorso n. 10 di Bicitalia) si snoda in gran parte su strade aperte al traffico; solo una manciata di chilometri è su pista ciclabile dedicata. Tuttavia, la ciclovia è stata studiata per cercare di evitare il più possibile strade ad alta intensità di traffico, scegliendo piuttosto quelle secondarie poco battute, panoramiche e con pendenze non eccessive.
Alcuni tratti, specialmente nella parte finale verso Napoli, richiedono comunque la massima attenzione per l'intenso passaggio di veicoli. Ci sono anche 7 km di sterrato, percorribili però con qualunque bici adatta a questo genere di escursioni. A causa delle numerose salite e discese sugli Appennini, l'itinerario è sconsigliato a chi non ha una preparazione adeguata.


IL PERCORSO IN PUGLIA
Ovviamente si può anche optare per la direzione inversa, ma di solito si parte da Bari. Dal capoluogo pugliese ci si dirige in direzione ovest attraversando una delle zone più belle e tranquille del giro: le steppe e i boschi del Parco nazionale dell’Alta Murgia. Si passa anche di fianco a Castel del Monte, e qui una pausa è d'obbligo.
Il tratto pugliese termina dopo il paese di Minervino Murge: pochi chilometri e si supera il confine con la Basilicata.


DALLA BASILICATA A NAPOLI
Ci troviamo nel Vulture, area di foreste e pascoli, dominata dall'austero profilo del monte omonimo. La prima tappa è Venosa, antico borgo che merita una visita; si passa poi per Melfi e si costeggiano le falde del massiccio fino a Monticchio Bagni. In breve si entra nella valle dell'Ofanto, varcando il confine con la Campania nell'alta Irpinia.
Si procede quindi in direzione di Avellino e da lì si scende verso la costa, toccando Nola e giungendo a Napoli, meta conclusiva della Ciclovia dei Borboni.


LA DIRAMAZIONE MATERA
Una variante, non meno suggestiva e interessante, conduce a Matera. Si parte sempre da Bari, ma a Bitetto si procede verso sud invece che inoltrarsi nell'Alta Murgia. Lungo 77 chilometri di strade tranquille, la diramazione passa per Toritto e Altamura e arriva alla città dei Sassi. Da qui si risale lungo il tracciato della EuroVelo 5 fino a Venosa, dove si riprende il percorso principale della ciclovia. Le tappe sono descritte nel dettaglio sul road book realizzato dalla regione Puglia.