Superare la paura di volare, direttamente sull’aereo: easyJet, una delle più importanti compagnie aeree lowcost, ha organizzato (per ora solo in Inghilterra) dei corsi dedicati ai viaggiatori più nervosi e timorosi, con l’obiettivo di prepararli psicologicamente ad eventuali vacanze in programma durante l’estate. La particolarità di queste lezioni è che, in parte, si svolgono proprio mentre l’aeromobile sfreccia tra le nuvole.

AFFRONTARE LA PROPRIA PAURA E SCONFIGGERLA

EasyJet aveva già messo a punto delle lezioni online (in lingua italiana costano 47 euro) per chi ha la cosiddetta aerofobia, ma in questo 2018 ha deciso di fare un passo in più. Dal 17 febbraio all’8 di aprile, presso alcuni aeroporti inglesi, la compagnia britannica terrà dei corsi specializzati divisi in due parti. L’obiettivo degli organizzatori è di far capire ai potenziali passeggeri che la paura è solo nella loro testa.
La prima sezione del corso è portata avanti da Lawrence Leyton, terapista specializzato in fobie, che a terra insegnerà ai partecipanti dei trucchi validi per controllare i nervi prima di un viaggio aereo. A chiudere questa fase è il discorso di un anziano pilota di easyJet, che cercherà di far capire nello specifico le sensazioni che si provano mentre l’aeromobile è sospeso nel vuoto. La seconda parte, invece, si sviluppa proprio durante un volo aereo: qui, gli iscritti dovranno fare tesoro di quanto imparato in precedenza e applicarlo.

RISCONTRI INCORAGGIANTI
Gli aeroporti dove si svolgeranno i corsi sono quelli di Belfast, Bristol, Edimburgo, Gatwick, Manchester, Newcastle e Stansted. Prima del lancio ufficiale al pubblico, le lezioni di questo tipo sono state sperimentate a lungo su oltre 6mila persone e le prime impressioni sembrano di successo: il 95% dei soggetti ha dichiarato di aver riscontrato dei miglioramenti nella loro aerofobia, piccoli o grandi che siano. L’iscrizione, che si completa direttamente sul sito di easyJet inglese alla sezione “Fearlessflyer”, costa 199 sterline. C’è la possibilità, però, di portare un amico aggiungendo sole 80 sterline.

Leggi anche:
- Simone Moro e Tamara Lunger in vetta alla montagna più fredda
- Il lago di Bohinj, in Slovenia: escursioni nella natura nascosta
- Vini dalla Romania, l'ancora di salvezza per i bevitori?