Vestiti da sposo: tutti i modelli
Vestiti da sposo: tutti i modelli
Si pensa sempre che la scelta del vestito sia una prerogativa femminile ma anche lo sposo – seppur spesso con meno enfasi – deve passare in rassegna i negozi per scegliere l’abito per il matrimonio. Ecco un po’ di idee per scegliere quello giusto, con un po’ di scaramanzia da tenere in considerazione.

Valorizzare i punti forti e nascondere le debolezze
Come fare a trovare il vestito giusto per il matrimonio? La prima cosa da fare è, certamente, t rovare un abito che aiuti a valorizzare il fisico dello sposo e, contemporaneamente, incontri i suoi gusti. Il vestito da uomo, proprio come quello femminile, deve rappresentare la personalità e i gusti di chi lo indossa.
Per tutti gli sposi che non hanno un’idea precisa sul proprio outfit per il matrimonio il consiglio è quello di scegliere un abito che possa andare bene per tutte le occasioni: il classico tre pezzi composto da pantalone, giacca e gilet, quest’ultimo tono su tono o a contrasto. L’ideale sarebbe scegliere un tessuto in lana, adatto a tutte le stagioni e abbastanza versatile per essere in qualche modo riutilizzato. Nel caso la scelta ricada su questo modello si potrebbe pensare di inserire qualche dettaglio più elegante per distinguere il festeggiato dal resto degli invitati: i bottoni del gilet, i gemelli della camicia o una cravatta gioiello potrebbero servire proprio a questo.

Gli altri modelli per il vestito da sposo
Gli sposi che invece vogliono optare per qualcosa di più originale, magari da abbinare al tema del matrimonio hanno ampia scelta. La prima opzione è il tight, con giacca a coda in lana nera o grigio antracite, pantalone grigio scuro a righe, gilet monopetto a cinque bottoni o doppiopetto sciallato. Per chi ama il tight ma vuole essere un po’ meno elegante c’è l’opzione mezzo tight, con una giacca senza coda, rotonda davanti e dritta dietro.
Un’altra opzione, forse la più classica ed elegante in assoluto, è lo smoking. Quello classico – da scegliere secondo il galateo solo se la cerimonia è di sera – prevede la fascia in vita e il papillon in seta.

I riti: la sposa non deve vedere il vestito del marito
Se si parla di vestito da sposo non si può non parlare delle piccole scaramanzie che, come per quello femminile, accompagnano la scelta. Nonostante la tentazione – e le richieste – della futura sposa, la tradizione vuole che anche il vestito maschile sia una sorpresa fino al giorno del matrimonio.
Un altro tema dibattuto riguarda il fazzoletto nel taschino: si può usare o è meglio un fiore che richiami il tema delle nozze? In questo caso la scelta è tutta dello sposo. Una volta uscito per recarsi alla cerimonia, infine, lo sposo non deve assolutamente tornare indietro, anche se ha dimenticato qualcosa nel proprio outfit. Dovrà essere qualche amico o familiare a rimediare e tornare a casa al posto suo.