L'influencer Valeria Vedovatti
L'influencer Valeria Vedovatti

Roma, 23 maggio 2020 - "Da piccola ballavo riprendendomi con la telecamera di mia mamma e per il futuro mi vedo davanti a un pubblico, magari a condurre uno show televisivo".
Parola della giovane webstar Valeria Vedovatti che per il secondo anno consecutivo vince i Kids’ Choice Awards, l’evento organizzato da Nickelodeon (in Italia canale 605 di Sky), finalizzato a premiare il meglio dell’anno nella televisione, nel cinema e nella musica, scelto direttamente dai giovani telespettatori della rete televisiva. Per l’Italia hanno trionfato Mahmood tra i cantanti, Cecilia Cantarano nella categoria Nuova star e, appunto, la Vedovatti nella categoria Internet star.
Classe 2003, originaria di Banco, un piccolo paese della Svizzera italiana, Vedovatti è popolarissima sul web con oltre 650 mila follower su Instagram, più di 800mila su TikTok e 460 mila iscritti al suo canale YouTube, e nel 2018 ha scritto il suo primo libro, un fotoromanzo dal titolo 'Come stai?' (edito Rizzoli).

Valeria, cosa significa essere un’influencer alla sua età?
"Credo di essere una ragazza come tante che sta inseguendo i propri sogni, senza tralasciare la scuola, visto che sono al terzo anno di liceo scientifico sportivo, gli amici e gli hobby come la ginnastica artistica e l’atletica. ‘Se puoi sognarlo puoi farlo’ è il mio motto".

Come nasce la sua passione per i video?
"Da sempre mi piace riprendermi con una videocamera. Ho aperto il mio canale YouTube a 14 anni, volevo farlo già prima ma i miei genitori non erano d’accordo. Sono una ragazza molto loquace e così ho iniziato a chiacchierare davanti al video: condivido la mia quotidianità in modo semplice e diretto, racconto quello che mi succede, i miei sentimenti, i momenti belli ma anche i disagi. Cerco di essere il più possibile vera e credo che questo sia quello che più apprezza il mio pubblico".

Qual è il social che preferisce?
"YouTube permette di raccontarmi meglio visto che si possono caricare video più lunghi e poi la parte che preferisco è proprio il montaggio. Su TikTok, invece, do spazio alla mia autoironia con sketch e video comedy".

L’influencer di riferimento?
"Ho iniziato ispirandomi a Sofia Viscardi, mi sono vista tutti i suoi video in una sera. E anche adesso continuo a seguirla".