Foto: 20th Century Fox
Foto: 20th Century Fox
Cosa c'è di peggio che restare intrappolate a undici chilometri sotto il livello del mare? Semplice, essere braccata da mostri determinati a ucciderti: scopriremo venerdì 30 gennaio se Kristen Stewart riuscirà a sopravvivere. È infatti la protagonista del thriller/action 'Underwater', storia di una disgraziata spedizione in fondo alla Fossa delle Marianne. La critica ha sentenziato che lo spettacolo è assicurato, a patto di non avere visto troppi film di questo tipo, altrimenti il senso di déjà vu rischia di annoiare.

Underwater, tutto sul film

La trama è ambientata in un prossimo futuro, nel quale un'industria mineraria ha messo a punto un ambizioso centro di trivellazione sul fondo della Fossa delle Marianne, alla ricerca di preziose risorse. L'equipaggio di bordo è composto da tecnici specializzati, ma nulla li ha preparati ad affrontare un violento terremoto sottomarino, che fa implodere parte della struttura, e nemmeno le mostruose creature subacquee che subito dopo li attaccano. Il tentativo di tornare vivi in superficie diventa una missione apparentemente impossibile.

'Underwater' è scritto da Brian Duffield e Adam Cozad, il primo autore in precedenza dei film 'The Divergent Series: Insurgent' e 'La babysitter', il secondo firma di 'Jack Ryan - L'iniziazione' e 'The Legend of Tarzan'. La regia è invece stata curata da William Eubank, al suo terzo lungometraggio dopo 'Love' (2011) e 'The Signal' (2014), entrambi lavori con elementi fantascientifici e dunque ideali per prepararlo a 'Underwater'.

Curiosità: le tute ermetiche utilizzate sul set per le scene subacquee pesavano approssimativamente 65 chilogrammi l'una e hanno reso difficile, oltre ai movimenti, la comunicazione fra attori e regista.

Il trailer



Underwater, le recensioni

Grazie anche si suoi 95 minuti di durata, meno delle ormai consuete due ore, 'Underwater' riesce e mantenere il ritmo alto e a non girare a vuoto: è uno dei meriti che la critica internazionale gli riconosce, insieme al fatto di vantare un cast in bolla e una regia efficace. I dubbi, quelli che motivano una media voto sotto la sufficienza, sono sostanzialmente due: il fatto che la trama è derivativa e che non riesce a riverberare qualcosa di più ampio, o affascinante, di una semplice storia di fuga dal pericolo. Insomma, 'Underwater' sa intrattenere, soprattutto gli spettatori più giovani che non conoscono simili precedenti narrativi, ma poi si scorda molto rapidamente.

Leggi anche:
- Captain Marvel 2 in arrivo nel 2022 (ma con una nuova regista)
- Tina Fey porta il musical di 'Mean Girls' al cinema
- Le terrificanti avventure di Sabrina, parte 3: cast, trama e trailer