Foto: Beth Dubber/Netflix
Foto: Beth Dubber/Netflix
La violenza sulle donne continua a essere una tragica costante, nel mondo contemporaneo, e la miniserie TV 'Unbelievable' racconta uno dei casi recenti più eclatanti: esce in streaming su Netflix venerdì 13 settembre portando su piccolo schermo una incredibile storia vera, già alla base di un articolo giornalistico che ha vinto il premio Pulitzer nel 2016. Nel cast troviamo fra le altre Toni Collette, Merritt Wever e Kaitlyn Dever.

Unbelievable, tutto sulla serie di Netflix

Tecnicamente parlando 'Unbelievable' è un true crime, definizione utilizzata per descrivere quei prodotti che raccontano eventi criminosi realmente accaduti e le vicende delle persone coinvolte in quei fatti. Nel caso di questa serie TV parliamo di stupri avvenuti fra il 2008 e il 2011: inizialmente la polizia non credette alla prima vittima, una ragazza diciottenne, e anzi la costrinse ad ammettere di avere mentito.

L'indagine che successivamente portò all'arresto del colpevole fu oggetto di un reportage firmato da T. Christian Miller e Ken Armstrong, giornalisti delle organizzazioni non profit ProPublica (Miller) e The Marshall Project (Armstrong). La scrittura della serie TV è partita dal loro articolo, che vinse il Pulitzer 2016, e da un successivo speciale radiofonico realizzato all'interno del programma 'This American Life' e dedicato al medesimo caso di cronaca.

A scrivere la sceneggiatura è stato un trio di tutto rispetto formato da Susannah Grant, Ayelet Waldman e Michael Chabon: la prima è famosa soprattutto per il film 'Erin Brockovich' (anch'esso tratto da una storia vera), la seconda è romanziera e saggista, il terzo è anch'egli romanziere e saggista e ha vinto il Pulitzer per la narrativa nel 2001 grazie al libro 'Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay'.

Il trailer doppiato in italiano



Unbelievable: come guardarla e le recensioni

La miniserie 'Unbelievable' è composta da otto episodi che Netflix giudica adatti a un pubblico che abbia compiuto 14 anni d'età. Gli abbonati che soddisfano questo requisito devono solo attendere il 13 settembre, sapendo che la critica ha speso parole d'elogio per l'empatia con la quale sono state raccontate le vittime di uno stupro, in tutta la loro tragica solitudine. Chi ha sollevato qualche dubbio l'ha fatto per il racconto dell'investigazione, che è verosimile ma anche farraginoso.

Leggi anche:
- Undone, la serie animata di Amazon Prime Video
- See: il trailer della serie TV con Jason Momoa per Apple TV+
- Apple TV+: costi, debutto e contenuti del servizio di streaming