Intellettuale e femminista, Laura Lepetit, fondatrice de La Tartaruga, la casa editrice che pubblicava unicamente libri di donne, è morta a 89 anni nella sua casa in Maremma. Fondò la casa editrice nel 1975, dirigendola fino al 1997, quando vendette marchio e catalogo alla Baldini&Castoldi. "Avevo appena letto Le tre ghinee di Virginia Woolf e scoperto con stupore che nessuno lo aveva ancora tradotto. Lo faccio io, decisi. La Tartaruga è nata così" raccontava della sua casa editrice che ha pubblicato scrittrici come Margaret Atwood, Ivy Compton-Burnett, Nadine Gordimer, riportato alla luce testi di autrici italiane come Anna Banti, Paola Masino e Gianna Manzini e scoperto esordienti come Francesca Duranti, Silvana Grasso e Silvana La Spina.