Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
30 mag 2022

Un pensiero di pace

30 mag 2022
pupo
Magazine

di

Pupo

Sono ormai 3 mesi che tutti i media ci propongono orribili immagini di guerra, morte e distruzione. Questo è ciò che tutti i giorni mi rimane in testa, non le polemiche, non le interviste di Zelensky o i silenzi di Putin.

Quello che mi rimane in mente sono appunto le immagini di-struggenti che non devono appartenere alle nostre vite, a cui bisogna dire basta. Basta e subito in tutti i modi e a qualsiasi costo, anche quello della rinuncia a qualcosa, anche a rischio di fare una figuraccia. Il sacrificio di milioni di giovani vite per questioni patriottiche ed idealistiche è sempre esistito, gli uomini che danno la loro vita per la loro patria anche. Sono atti eroici, gesta che giustamente ci ricordano che l’amore per la Patria, spesso, vale più della nostra vita. I morti aumentano vertiginosamente giorno dopo giorno e noi stiamo lì, fermi, immobili, a guardare. Non vogliamo più celebrare questo genere di eroismo! Vogliamo una nuova generazione di eroi, eroi meno pagani e più cristiani! Eroi che, con lungimiranza, sanno anche porgere l’altra guancia. Quelli capaci di sopportare e di sapersi muovere in mezzo alle ingiustizie, ai soprusi e alle umiliazioni che quotidianamente subiamo. Il gesto eroico più moderno è proprio quello che ci ha insegnato Gesù Cristo: porgere l’altra guancia. Per questo, se potessi, chiederei a Zelensky di porgere l’altra guancia alle provocazioni di Putin.

Gli chiederei, come ha suggerito anche Henry Kissinger, di rinunciare ad una parte del territorio ucraino in cambio della pace. Sarebbe un atto eroico! Un atto spiazzante di straordinario effetto e, a mio avviso, anche di straordinaria generosità verso il suo popolo e verso il mondo intero e, fra l’altro, aiuterebbe a scoprire le carte dei contendenti che, al momento, sono ferme ad un’impasse da cui sembra impossibile uscire. Se un po’ conosco il carattere dei popoli coinvolti in questa vicenda che, per lavoro e per piacere, frequento da tanti anni, vi posso dire che la strategia dell’occhio per occhio dente per dente, non porterà fortuna a nessuno anzi, causerà ancora morte e distruzione. Sono ormai 3 mesi che si va avanti in questo modo, c’è bisogno di sparigliare le carte, di un gesto moderno di eroismo. Un’azione che, al momento, solo Zelensky può fare.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?