George R. R. Martin
George R. R. Martin

L'ultima stagione del 'Trono di spade' ('Game of Thrones') ha lasciato perplessi moltissimi fan, che l'hanno giudicata frettolosa e con un episodio finale poco convincente. Ora anche il romanziere George R. R. Martin, autore dei libri fantasy che hanno ispirato lo show, si unisce al coro dei detrattori. Parlando con una giornalista di WTTW, cioè una delle stazioni del servizio pubblico televisivo dell'area di Chicago, Martin non è stato particolarmente polemico, ma ha ammesso che la serie TV, dopo essere rimasta relativamente fedele ai romanzi, ha successivamente preso "una direzione diversa" da quella che aveva in mente.
 

George R. R. Martin e 'Il trono di spade'

Quando iniziò il lavoro di adattamento televisivo, Martin aveva già pubblicato quattro libri della sua saga, e un quinto sarebbe uscito proprio nell'anno del debutto su HBO, il 2011. Cinque corposi romanzi rappresentavano un enorme vantaggio, in termini di svolgimento della trama, e infatti Martin dice che "non mi sarei mai aspettato che mi avrebbero raggiunto, invece l'hanno fatto. L'hanno fatto e mi hanno superato". Questo ha costretto gli showrunner David Benioff e D. B. Weiss ha lavorare d'anticipo, senza potersi appoggiare alle pagine stampate dei libri, bensì solamente alla traccia che Martin aveva fornito loro e che indicava sommariamente l'evoluzione della storia. Con il problema aggiuntivo di dovere chiudere rapidamente le numerose linee narrative aperte. Così siamo arrivati all'ultima stagione, che ha tenuto incollati milioni di spettatori al piccolo schermo, scontentando però molti di loro.

Dal canto suo, George R. R. Martin sta da tempo scrivendo il nuovo romanzo della saga 'A Song of Ice and Fire' (si intitola 'The Winds of Winter'), ma la sua pubblicazione è stata costantemente rimandata nel corso del tempo e ancora non si sa quando avverrà. Il suo autore però assicura che in quell'occasione "potrete leggere il mio finale", quello che avrebbe preferito vedere anche in televisione. C'è però un problema: Martin ha ammesso che la scrittura del libro è stata molto rallentata dal suo coinvolgimento nella realizzazione della serie TV 'Il trono di spade': ebbene, ora è produttore esecutivo di 'House of the Dragon', la serie prequel che uscirà nel 2022. Il rischio è che questo impegno dilazioni ulteriormente l'uscita del libro.