Foto: HBO
Foto: HBO

La serie TV più importante degli anni recenti si avvia alla conclusione: la stagione 8 di 'Game of Thrones' ('Il Trono di Spade') verrà infatti trasmessa da HBO a partire dal mese di aprile 2019. Al di là delle speculazioni e delle ipotesi, tutte da verificare, cosa possiamo dire di certo sull'ottava stagione?

GLI EPISODI DURANO TANTO
Una prima cosa sicura è che i sei episodi che compongono la stagione 8 dureranno tutti più di un’ora l'uno, minutaggio che solitamente riguardava esclusivamente le puntate finali di ogni stagione. Gli showrunner di 'Game of Thrones', David Benioff e D. B. Weiss, hanno così commentato questo fatto: "Sin dall'inizio avevamo in mente di raccontare l'intera saga in un film lungo settanta ore. Ne abbiamo utilizzate 73, ma sostanzialmente il nostro impianto è stato mantenuto".

PEGGIO DELLA BATTAGLIA DEI BASTARDI
La settima stagione si è chiusa con l'arrivo dell'esercito dei non morti all'interno dei territori di Westeros ed è chiaro che la grande battaglia che aleggia da tempo è ormai inevitabile. Attrici e attori sono stati istruiti per mantenere il massimo riserbo sugli sviluppi della trama, ma un dettaglio è trapelato: dobbiamo aspettarci uno scontro molto più cruento di quello visto in occasione della battaglia dei bastardi, quella che ha consentito a Jon Snow di riprendere possesso del castello di casa Stark. Prepariamoci a restare incollati alle poltrone.

CIÒ CHE VOGLIONO I FAN E CIÒ CHE È GIUSTO SCRIVERE
La parola al regista David Nutter, che ha diretto il famoso episodio del Red Wedding (stagione 3) e che si è seduto dietro la cinepresa in occasione del primo episodio della stagione 8: "Sono molto soddisfatto del finale dell'ottava stagione. Penso che Benioff e Weiss abbiano fatto un lavoro magnifico e abbiano saputo tenere conto sia di ciò che desiderano i fan sia di ciò che è giusto in termini narrativi. Vi garantisco che ci saranno molte sorprese e momenti scioccanti, ma che sarà tutto molto avvincente".

SONO STATE GIRATE SCENE FALSE
David Nutter ha anche lasciato intendere una cosa per certi versi sorprendente: sono state girate scene finte allo scopo di depistare un'eventuale fuga di notizie o, peggio, di immagini: insomma, nei prossimi mesi potremmo vedere cose che poi in realtà non sono state inserite nel montaggio finale e che sin dall'inizio erano state realizzate per ingannare i curiosi.

PER CONCLUDERE, ECCO IL TEASER TRAILER


Leggi anche:
- Tutti i camei di Stan Lee, al cinema e in tv
- Roma, il film di Alfonso Cuaron che esce su Netflix e in sala
- Pokémon Detective Pikachu, il film per famiglie