Un sonnellino è costato caro a un tricheco, che dalla Groenlandia è finito in Irlanda
Un sonnellino è costato caro a un tricheco, che dalla Groenlandia è finito in Irlanda

Roma, 17 marzo 2021 - Può capitare di addormentarsi in metropolitana o sul treno, e mal che vada si saltano un paio di fermate. Un fastidio, ma poca cosa. A un tricheco invece il sonnellino è costato una gita imprevista dal circolo polare artico all'Irlanda: si è appisolato su un iceberg che ha preso la deriva e si è ritrovato a migliaia di chilometri di distanza.

Lo hanno avvistato per primi il 14 marzo tale Alan Houlihan e la figlia di cinque anni Muireann, sugli scogli di Valentia Island, un'isola al largo della costa sud-occidentale irlandese. Dalle dimensioni delle zanne, stimate intorno ai 30 centimetri, dovrebbe trattarsi di un esemplare giovane: le zanne degli adulti raggiungono il metro di lunghezza. I trichechi vivono sulle banchise del Mar Glaciale Artico e molto raramente si spingono, volenti o nolenti, sulle spiagge dell'Irlanda, dove sono stati registrati una ventina di avvistamenti dagli anni Ottanta a oggi.
 



La teoria del pisolino poderoso scappato di mano è stata illustrata da Kevin Flannery, il direttore dell'acquario Dingle Oceanworld, in una intervista all'Independent: "Credo che si sia addormentato su un iceberg e che quando si è risvegliato fosse ormai andato troppo lontano, nel mezzo dell'Oceano Atlantico, probabilmente scendendo dalla Groenlandia". Ma mette sul piatto anche un'altra ipotesi meno convincente: "Forse si stava spostando da un'isola all'altra ed è andato prima in Islanda e poi alle Shetland, ma lo ritengo improbabile".

Sebbene il tricheco appaia in buone condizioni di salute, è sicuramente molto stanco e affamato. Ha bisogno di essere lasciato tranquillo e di fare il pieno di molluschi, e "se recupera le forze si spera che possa fare ritorno a casa".