Zac Efron
Zac Efron

Walt Disney Pictures è al lavoro sul remake della commedia 'Tre scapoli e un bebè' (1987), con Zac Efron nei panni di uno degli uomini che si ritrovano ad accudire una neonata lasciata sull'uscio dell'appartamento che condividono. La nuova versione, scritta da Will Reichel, arriverà in streaming su Disney+ e marca il ritorno di Efron sotto l'ala della Casa del Topo, che ha lanciato la sua carriera grazie alla trilogia di 'High School Musical'.


Tre scapoli e un bebè, il remake di un remake

Interpretato da Tom Selleck, Ted Danson e Steve Guttenberg, 'Tre scapoli e un bebè' era a sua volta il remake di una commedia francese intitolata 'Tre uomini e una culla', uscita due anni prima, nel 1985, con protagonisti Roland Giraud, Michel Boujenah e André Dussollier. Il successo della pellicola originale, che fu anche candidata all'Oscar per il migliore film straniero (vinto poi dall'argentino 'La storia ufficiale'), propiziò il rifacimento statunitense e anche un sequel uscito nel 1990: 'Tre scapoli e una bimba', ancora con Selleck, Danson e Guttenberg a dominare la scena. Per un po' di tempo sembrava che la versione a stelle e strisce sarebbe diventata una trilogia, grazie al capitolo 'Three Men and a Bride'. Poi le cose si sono arenate e il progetto sta prendendo polvere negli archivi dei produttori di allora.

Il nuovo remake con Zac Efron

Per quanto non sia stato esplicitato, è ragionevole ritenere che Walt Disney Pictures punti a realizzare una trilogia, seguendo la crescita della bambina fino, appunto, al matrimonio lasciato intendere dal titolo 'Three Men and a Bride'. Al momento però i dettagli sul nuovo remake sono scarsi: sappiamo che la sceneggiatura è stata firmata da Will Reichel, che la produzione è in mano a Gordon Gray e che ancora bisogna trovare un regista. O, forse meglio, una regista. Il francese 'Tre uomini e una culla' fu infatti scritto e diretto da una donna, Coline Serreau. Il remake statunitense è stato invece scritto da due uomini, James Orr e Jim Cruickshank, e diretto da un terzo: Leonard Nimoy, famosissimo come interprete del vulcaniano Spock nella saga classica di 'Star Trek'. L'idea di riportare in scena uno sguardo femminile avrebbe un che di filologico, oltre a essere al passo con i tempi.

Leggi anche:
- "Zac Efron: con i piedi per terra", la docuserie ecologista di Netflix
- James Bond: Sean Connery è il migliore, poi Timothy Dalton e Pierce Brosnan
- Project Power, esce il film Netflix con protagonista Jamie Foxx