Cruise e Atwell sul set di 'M:I 7' - Foto: Bad Robot/New Republic/Paramount/Skydance
Cruise e Atwell sul set di 'M:I 7' - Foto: Bad Robot/New Republic/Paramount/Skydance

Roma, 18 dicembre 2020 - A quanto pare il set di 'Mission: Impossible 7' non è solamente il teatro della sfuriata fatta da Tom Cruise contro coloro che non rispettano le norme di sicurezza anti-Coronavirus: gli esperti di gossip sostengono infatti che è scoppiato l'amore fra l'attore e la collega Hayley Atwell (diventata famosa come la Peggy Carter dell'Universo cinematografico Marvel). Pare che i due si siano piaciuti sin dall'inizio e che da quel momento in avanti sia stato un crescendo di intesa. Nel rispetto del distanziamento sociale, quanto meno sul posto di lavoro, ma comunque intesa.

Per approfondire: Tom Cruise furioso con la troupe di Mission Impossible 7. "Rispettate le norme anti Covid"

Tom Cruise e Hayley Atwell stanno insieme?

Come sempre, in questi casi, la notizia è da prendere con il beneficio del dubbio. In ogni caso, una fonte anonima ha riferito al tabloid The Sun che il cinquantottenne Tom Cruise e la trentottenne Hayley Atwell sono diventati "piuttosto inseparabili" e che "sin da quando si sono incontrati la prima volta fra loro c'è stata un'energia particolare". Poi continua sostenendo che "il lockdown, con tutte le difficoltà che porta con sé, li ha avvicinati ancora di più. Si sono incontrati fuori dall'orario di lavoro e lei è stata nell'appartamento londinese di lui. Vanno davvero d'accordo e sembrano molto felici".

Alcuni osservatori sono però scettici e si spingono a ironizzare sulla curiosa tempistica che ha caratterizzato la rivelazione dell'ipotetica relazione: pare infatti che la reprimenda nei confronti di coloro che non rispettavano il distanziamento sociale durante la lavorazione di 'Mission: Impossible 7' sia stata seguita dall'abbandono del set da parte di cinque membri della troupe, non è chiaro se perché licenziati o per altra ragione. Ciò potrebbe avere fatto cattiva pubblicità a Tom Cruise, sostengono i maligni, e quindi ecco la necessità di fare trapelare una notizia più gioiosa. In quanto alla cattiva pubblicità, è difficile dire se ce n'è stata: molti, compresi colleghi illustri come George Clooney, hanno apprezzato le parole di Tom Cruise, per quanto dette con foga: in fondo, si sta parlando di consentire la lavorazione di un film durante una pandemia e dunque di garantire posti di lavoro. Con un pizzico di sfortuna, bastano due persone su cinquecento (tante ce ne sono sul set di 'Mission: Impossible 7') perché si sviluppi un focolaio e la produzione debba chiudere i battenti.

Leggi anche:
- His Dark Materials stagione 2: su Sky Atlantic dal 21 dicembre
- Ma Rainey's Black Bottom, il film Netflix che punta agli Oscar
- Paul McCartney lavora a un documentario sulla sua musica