di Cesare Paroli

Novità in casa Tipo, il cavallo di battaglia di Fiat che soddisfa ogni esigenza nelle sue varie declinazioni. Va in pensione il "vecchio" motore da 1.4 litri e 95 cv e arriva il nuovo motore Firefly a 3 cilindri turbo benzina di 999 cc che sviluppa 100 cv e riduce sia i consumi sia le emissioni di Co2, rispettando la più recente normativa antinquinamento, euro 6D-Final. Ciò, però, non va a scapito delle prestazioni che restano di tutto rispetto: da 0 a 100 kmh in 11,8 secondi e una velocità massima di 192 kmh. Anche la coppia mostra un ottimo valore per questo tipo di motori e si attesta su 190 Nm già a 1.500 giri. Per toccare con mano queste peculiarità della nuova arrivata, l’abbiamo provata su un percorso misto città-autostrada. La prima cosa che balza all’occhio è la silenziosità di marcia e la brillantezza sia in ripresa sia a velocità di crociera. In quinta, per effettuare un sorpasso, basta premere leggermente l’acceleratore che subito il Firefly risponde. Invece, in fase di accelerazione da fermo, abbiamo riscontrato un leggero vuoto prima che entri in azione il turbo, ma è una reazione del tutto normale e, comunque, sarebbe l’unico neo di una prestazione di tutto rilievo. Il nuovo motore 1.0 turbo benzina ci ha soddisfatti e non fa rimpiangere per nulla il suo predecessore. Per quanto riguarda il resto della vettura, non cambia praticamente nulla; l’abitacolo offre un ottimo comfort anche sui sedili posteriori, i comandi sono tutti a portata di mano e facili da azionare, il quadro di bordo da 7 pollici è full color, lo schermo touch al centro del cruscotto da 10 pollici visualizza i sistemi attivi, dal navigatore all’Uconnect Radio Dab, compresi Apple CarPlay e Android Auto.

Durante la guida della ricca versione Life abbiamo sperimentato l’efficienza dei principali sistemi di assistenza, come il Lane control che mantiene il centro della carreggiata. Abbinato a questo assist di solito si usa il Cruise control, meglio se adattivo, che ci consente di impostare la velocità desiderata e a tutto il resto pensa lui, accelerare, decelerare, frenare, mantenere la distanza (regolabile) con la vettura che ci precede. Al conducente non resta che tenere le mani sul volante, altrimenti il sistema si disinserisce dopo alcuni secondi. Utili anche lo Speed assist e il Traffic sign; il primo, grazie al secondo che legge e riconosce i vari segnali stradali, regola la velocità in base ai limiti consentiti in quel tratto di strada e impedisce di superarla. Un aiuto molto utile se non si vuol rischiare di prendere multe per eccesso di velocità. I prezzi di listino partono da 18.500 euro, ma con gli incentivi si scende a 13.800 per la versione entry level.