Tinta dei capelli in casa
Tinta dei capelli in casa

La chiusura dei saloni dei parrucchieri a causa del coronavirus ha portato tanta gente a ricorrere al fai da te anche per quanto riguarda la cura dei capelli. Con risultati alterni. Scopriamo quindi come tingerli nel modo giusto anche a casa, per coprire la ricrescita dei capelli bianchi o per cambiare look.

Scegliere il prodotto giusto
La prima cosa da fare per procedere con una tinta fai da te è scegliere il prodotto più adatto ai propri capelli. Si può optare, per esempio, per una tinta temporanea se si è alle prime armi o se non si è sicuri del risultato che si intende ottenere: le colorazioni temporanee infatti durano solo qualche shampoo e mal che vada in breve si torna alla propria tinta naturale.
In alternativa, i prodotti permanenti sono quelli che garantiscono risultati più duraturi e hanno una resa migliore. Quando si sceglie una tinta permanente bisogna però ricordare che, in generale, è molto più semplice scurire - e quindi coprire per esempio ciocche chiare, colpi di sole o capelli bianchi - che schiarire. In quest’ultimo caso il consiglio è quello di scendere al massimo di due gradazioni rispetto al colore dei capelli.

Scegliere il colore giusto
Anche la scelta del colore è molto importante per fare la tinta a casa nel modo corretto. Per capire come funzionano le varie gradazioni basta controllare i numeri stampati sulla scatola del prodotto. Il primo numero rappresenta la scala dei colori e va da 1 (nero) al 10 (il platino), il secondo numero, invece, indica la tonalizzazione e si legge in questo modo: 1 cenere, 2 irisée, 3 dorato, 4 ramato, 5 mogano, 6 rosso, 7 verde (ideale per contrastare i castani tendenti al rosso) e 8 blu (da applicare per raffreddare i biondi molto forti e i rossi).
Per scegliere il colore giusto il consiglio è quello di rispettare sempre il proprio incarnato. Se la tonalità è chiara si può optare per dei colori freddi per essere più appariscenti, oppure miele per non osare troppo. Chi ha la carnagione più scura può scegliere una tinta con sfumature rosse, ramate o tono su tono, per un effetto molto naturale.

Tinta a casa in pochi passaggi
Prima di procedere con la tinta a casa bisogna indossare sempre i guanti, stare molto attenti che il prodotto non venga mai a contatto con gli occhi e mettere un panno vecchio o carta assorbente sui vestiti per non macchiarli.
Quando si inizia la fase della tinta la prima cosa da fare è dividere i capelli in quattro sezioni, per lavorare meglio le ciocche. È necessario partire sempre dalle radici, passando poi a spennellare le lunghezze e infine aspettare il tempo indicato sulla confezione per ottenere il colore giusto sui capelli.
Il consiglio per chi ha i capelli molto lunghi è quello di raccoglierli durante il tempo di posa della tinta per far aderire meglio il colore e poi ricoprire la chioma con della pellicola trasparente.
Al termine del trattamento è necessario lavare i capelli finché l’acqua non risulta limpida; poi applicare il fissante e lasciarlo agire prima di risciacquare nuovamente i capelli.