di Federico Rota

Il Natale nelle case degli italiani ha le forme e i colori dei prodotti Thun, azienda bolzanina nata nel 1950 come laboratorio di ceramica dalla passione della contessa Lene e diventata negli anni leader di mercato dei prodotti ceramici e del regalo di qualità. Ed è proprio nella collezione Natale, che il brand si racconta ed esprime quel mondo di valori che da oltre 70 anni rappresenta la chiave del successo del marchio. Un successo che risiede nella qualità e nella cura dei dettagli di ogni singola creazione. Tra le novità del 2020 spiccano i servizi per la tavola, gli addobbi per l’albero e le figure come l’orsetto Paul, il Koala Sidney e l’immancabile Babbo Natale. Sempre molto apprezzato il Presepe, proposto sia in forma classica sia mini.

Virtù, quelle del calore umano e della vicinanza alle persone, che Thun, nonostante il protrarsi delle limitazioni legate alla pandemia, declina nell’azienda, come conferma la scelta attuata già a marzo di integrazione salariale in toto delle retribuzioni. "Da sempre – sottolinea Lucia Adamo, Group Chief People Officer - abbiamo dato priorità alla salute e alla stabilità economica di tutti i nostri dipendenti. Anche a novembre e dicembre, come nei mesi precedenti di cassa integrazione, la famiglia Thun e il consiglio di amministrazione hanno deciso di integrare al 100 per cento le retribuzioni e le tredicesime, affinché l’utilizzo degli ammortizzatori sociali non abbia un impatto negativo sul reddito mensile di tutti gli oltre 860 dipendenti". La determinazione della famiglia Thun nell’investire nel brand e nelle persone che compongono l’azienda, arriva in un momento difficile come il secondo lockdown. "Crediamo nel valore delle persone – aggiunge Lucia Adamo – e siamo convinti che i nostri collaboratori meritino fiducia, rispetto e sicurezza. Per questo dobbiamo permettere a tutti di passare un Natale sereno, convinti che nel 2021 si aprirà un nuovo periodo ricco di successi e soddisfazioni".

Ogni pezzo Thun è ideato e disegnato in Italia, con passione artigianale e venduto in boutique presenti su tutto il territorio nazionale e sul sito ufficiale dell’azienda. Accanto ai grandi classici, tra cui spicca il celebre angelo, si sono affermate nuove icone - come Teddy - e creazioni senza tempo pensate per chi vuole dimostrare il proprio affetto attraverso un dono. Negli anni l’assortimento si è allargato dalla ceramica ai servizi tavola e alla linea “caffè al volo”, dall’arredo casa agli accessori donna e bimbo, con l’inserimento di materiali ecosostenibili come il legno e il bamboo. Nuove collaborazioni, come quella recentemente avviata con Trollbeads, hanno permesso a Thun di sviluppare anche il mondo della gioielleria.

I valori del “Bello” e del “Buono”, principi fondanti della filosofia di Thun, trovano la loro massima espressione anche nell’attività della Fondazione Lene Thun, che da sei anni porta, grazie ai suoi volontari, il sorriso all’interno delle oncologie pediatriche offrendo un servizio gratuito di ceramico-terapia ricreativa ai bimbi ricoverati: sono 45 i laboratori in 24 strutture ospedaliere a cui da quest’anno si aggiunge la formula dei laboratori digitali che permette ai piccoli artisti di partecipare alle attività di modellazione anche da casa.