29 apr 2022

This is us: 5 curiosità sulla serie tv che ha ispirato Noi

L’ultima stagione della celebre serie americana sta per arrivare in Italia. In attesa di vederla, ecco cosa c’è da sapere sulla fortunata produzione

I protagonisti della serie TV
I protagonisti della serie

A partire da lunedì 2 maggio 2022 andrà in onda su FOX (e in streaming su Now TV) la sesta e ultima stagione di This is us. La serie americana ideata da Dan Fogelman che racconta la vita della famiglia Pearson dagli anni ‘80 ai giorni nostri. Prima che i fan più affezionati salutino i tre “più grandi” – Kevin, Kate e Randall –, la loro mamma Rebecca e tutti i personaggi che hanno incrociato le vite dei Pearson, ecco qualche curiosità su questa fortunata produzione. 

1. Un titolo diverso
This is us si sarebbe dovuta chiamare 36, probabilmente perché l’episodio pilota è ambientato nel giorno del 36esimo compleanno dei tre fratelli. Il creatore decise di modificarlo in This is us (letteralmente: questi siamo noi) poco prima del lancio. Si accorse infatti – come ha dichiarato in seguito – che questa produzione non racconta soltanto la storia normale di una famiglia straordinaria ma riguarda, in fondo, la vita di tutti noi.

2. Record di remake
Noi, la serie TV italiana che ha come protagonisti Lino Guanciale (Pietro/Jack) e Aurora Ruffino (Rebecca), per cui è stata confermata una seconda stagione, è solo uno dei tanti remake di This is us che sono stati realizzati nel mondo. Nel 2019 in Turchia è stato trasmesso Bir Aile Hikayesi, che si ispira alle vicende dei Pearson. Nello stesso anno anche l’Olanda ha realizzato la sua versione della saga familiare con il titolo di Dit zijn wij e nel 2021 in Francia è stato trasmesso un rifacimento della serie intitolato Je te promets.

3. This is us doveva essere un film
La stesura iniziale della sceneggiatura di This is us era stata pensata e scritta per diventare un film. I protagonisti dovevano essere Jack, Rebecca e i loro sei figli. Dan Fogelman preferì però optare per una serie TV. Attualmente l’ideatore è tornato a parlare della possibilità di realizzare un film, se il cast originale si renderà disponibile. L’idea sarebbe quella di riunire i Pearson tra qualche anno e tra le possibilità vagliate c’è anche quella di raccontare nel lungometraggio cinematografico una storia alternativa: come sarebbe andata se il destino di papà Jack fosse stato diverso.

4. Un primato per Randall
L’attore che veste i panni del fratello adottivo Randall, Sterling K. Brown, è stato negli anni uno dei più premiati della serie. L’interprete ha ricevuto per questo ruolo diversi riconoscimenti e, in particolare, è stato il primo afroamericano a vincere un Goldel Globe e un SAG Award (entrambi nel 2018) come miglior attore in una serie drammatica.

5. La libertà sul set
Il cast di This is us è diventato negli anni una sorta di ambiente familiare e questo comporta che agli attori siano concessi dei margini di intervento sulla scena. Milo Ventimiglia (Jack), ad esempio, ha contribuito a scrivere alcuni aspetti del suo personaggio ispirandosi a suo padre Peter, veterano del Vietnam. Sterling K. Brown ha improvvisato diverse battute di Randall che sono state poi mantenute nel girato e Susan Kelechi Watson ha potuto scegliere autonomamente gli outfit di Beth (il suo personaggio, la moglie di Randall) e le acconciature con cui portarla sullo schermo. Nel corso delle varie stagioni, infatti, i capelli di Beth subiscono diverse modifiche.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?