ANSA
ANSA

Roma, 17 settembre 2019 - "I Thegiornalisti per quel che mi riguarda non esistono più". L'annuncio a sorpresa di Tommaso Paradiso, frontman del gruppo, arriva dalle storie su Instagram, a pochi giorni dal concerto della band al Circo Massimo. "Vi basti solo sapere che sono stato male", scrive Paradiso. "Sono stati mesi molto difficili; sono stato in silenzio; volevo che il Circo Massimo fosse una grande festa e non un funerale".

Fine dell'avventura

"Tra qualche giorno uscirà una nuova canzone. Uscirà come Tommaso Paradiso. D'ora in poi tutto ciò che scriverò e canterò non sarà più dei Thegiornalisti ma sarà Tommaso Paradiso", afferma il frontman del gruppo, che annuncia una carriera da solista. "È giusto che sia così. È stata una fantastica avventura che ci ha portato fino al Circo Massimo. Ma sapete meglio di me o come me che le storie nella maggior parte dei casi non sono eterne", aggiunge. "Ho scritto e cantato ogni singola nota e ogni singola parola di tutto ciò che avete finora ascoltato. Continuerò a farlo come Tommaso Paradiso", afferma ancora glissando sui motivi della rottura

Mesi difficili

"Sono stati, questi ultimi, mesi molto difficili; sono stato in silenzio; volevo che il Circo Massimo fosse una grande festa e non un funerale". E ancora: «Per ora vi basti sapere che sono stato male. E per vivere bisogna stare bene, trovarsi in armonia, altrimenti un sogno può diventare un incubo». Negli ultimi tempi si era parlato di tensioni all'interno della band, che si è imposta - soprattutto con gli album Completamente e Love e con il tormentone Riccione - come uno dei fenomeni pop più clamorosi degli ultimi anni della musica contemporanea.

Ma il gruppo va avanti

L'uscita di Paradiso dal gruppo lascia in mezzo al guado i superstiti, Marco Primavera e Marco Antonio Musella, che proseguiranno mantenendo il nome della band, ma perdono la pietra miliare della costruzione, una voce inconfondibile e quel caratteristico Dna che ha dato un imprinting alle canzoni di successo, per questo il gruppo continuerà, ma inevitabilmente potrebbe prendere un'altra piega.

Fenomeno mediatico

Dopo una lunga gavetta nei locali romani, Paradiso,  Musella e Primavera hanno inventato un suono sospeso tra cantautorato, Venditti, Vasco Rossi, Lucio Dalla, Luca Carboni, gli Oasis e il più attuale sound elettronico pop, scalando le classifiche e diventando frequentatori abituali dei network radiofonici, inserendosi a pieno titolo in quella nuova dimensione indie che ha rivitalizzato la scena italiana.