Dettaglio del poster (Foto: Netflix)
Dettaglio del poster (Foto: Netflix)

Roma, 29 marzo 2021 - Venerdì 2 aprile Netflix pubblica in streaming la miniserie TV 'The Serpent', ispirata alla storia vera del "più famigerato serial killer dell'Asia" (queste le parole che ascoltiamo nel trailer). La critica ne ha parlato complessivamente bene e ha apprezzato tra le altre cose le interpretazioni dei protagonisti Tahar Rahim ('Il profeta', 'The Looming Tower') e Jenna Coleman ('Victoria', 'Doctor Who').

The Serpent, tutto sulla miniserie TV

La trama prende spunto da fatti realmente accaduti e ruota attorno al francese Charles Sobhraj (interpretato da Tahar Rahim), che a metà degli anni Settanta adesca turisti occidentali lungo la "rotta hippy", in Asia meridionale, anche grazie al supporto della canadese Marie-Andrée Leclerc (Jenna Coleman). Dietro al fascino magnetico dell'uomo si nasconde però l'animo oscuro di un ladro, truffatore e omicida seriale: si calcola che abbia ucciso almeno una dozzina di persone.

'The Serpent' è un crime/drama ed è stato scritto da Richard Warlow, che in precedenza è stato il creatore della serie TV 'Ripper Street' (su Jack lo squartatore) e ha scritto episodi di 'Walking the Dead' e 'Mistresses'. Alla regia delle puntate si sono alternati Tom Shankland e Hans Herbots: il primo ha portato in dote l'esperienza maturata dirigendo ad esempio la miniserie 'I miserabili' ed episodi di 'The Missing' e 'Ripper Street', mentre il secondo ha fatto valere un curriculum in cui compaiono, tra le altre cose, titoli come 'Riviera', ''The Treatment' e 'MPU - Missing Persons Unit'. Nel cast, accanto ai già citati Tahar Rahim e Jenna Coleman, compaiono anche Billy Howle, Ellie Bamber, Tim McInnerny e Mathilde Warnier.

Il trailer doppiato in italiano

Le recensioni e come guardare la miniserie TV

Prima di arrivare su Netflix 'The Serpent' è uscito su BBC e dunque conosciamo come lo show è stato accolto dalla critica britannica: in media il giudizio è stato più che positivo, grazie soprattutto agli interpreti principali, a una valida ricostruzione storica e alla capacità di portare in superficie il lato oscuro della cultura hippy. Alcuni giornalisti hanno sottolineato che la trama ci mette un po' a decollare, ma che poi lo fa in maniera convincente.
La miniserie è composta da 8 episodi che durano circa un'ora l'uno e che non sono adatti a spettatori troppo giovani. Netflix li pubblica in streaming tutti in un colpo solo il 2 aprile, lasciando ad abbonate e abbonati la facoltà di scegliere come e quando guardarli.

Leggi anche:
- The Suicide Squad, guarda il trailer del film di James Gunn
- David di Donatello 2021: tutte le nomination
- 'Il Signore degli Anelli', la trilogia esce di nuovo in Cina