Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix

Quando parliamo di remake, ci sono film che sulla carta promettono meglio di altri: vedi ad esempio 'The Guilty', che è il rifacimento dell'omonimo film danese uscito nel 2018 e ha come protagonista Jake Gyllenhaal (candidato all'Oscar per 'Brokeback Mountain'), come regista Antoine Fuqua ('Training Day') e come sceneggiatore Nic Pizzolatto ('True Detective'). Esce in streaming su Netflix venerdì 1 ottobre ed è stato accolto bene dalla critica internazionale.
 

The Guilty, tutto sul film

La trama è ambientata nelle stanze di una stazione di polizia adibite agli operatori telefonici del 911. Fra i presenti c'è anche un detective che si è messo nei guai e per questo motivo è stato relegato a rispondere al numero d'emergenza: un lavoro che non ama, per il quale è più che qualificato, ma che deve svolgere comunque. Un giorno riceve la telefonata di una giovane donna: le poche parole pronunciate lasciano intendere che sia stata rapita e sia in pericolo di vita. Senza potersi muovere dalla sua scrivania, il detective cerca in ogni modo di aiutarla, scontrandosi con una serie di ostacoli e dovendo ricostruire pezzo per pezzo una verità difficile da immaginare.

Come già detto, 'The Guilty' è il remake di 'Il colpevole - The Guilty' (2018), molto apprezzato dalla critica per come centellinava le informazioni narrative e per come gestiva gli spazi ristretti dell'azione: un paio di stanze, la cinepresa sempre puntata sul protagonista, poco altro. Il rifacimento statunitense è partito da questa fonte e ha potuto contare su un valido sceneggiatore (Nic Pizzolatto), un altrettanto valido regista (Antoine Fuqua) e un attore capace di reggere sulle proprie spalle un intero lungometraggio: infatti, di gran parte del cast sentiamo solamente le voci e la tenuta delle scene pesa quasi tutta sulla presenza scenica di Jake Gyllenhaal.
 


Il trailer doppiato in italiano

 

Le recensioni e come guardare il film

In generale la critica ha confermato ciò che spesso accade, con i remake: l'originale è migliore. Resta però il fatto che il rifacimento conserva buona parte del suo fascino e l'intreccio narrativo resta molto avvincente: se dunque non è all'altezza del lungometraggio danese, è comunque un valido prodotto e chi non ha visto il film del 2018 troverà più di una ragione di soddisfazione.
'The Guilty' dura 1 ora e 31 minuti e Netflix giudica che la visione non sia adatta ai più piccoli. Per tutti gli altri, l'appuntamento è fissato all'1 ottobre, giorno della pubblicazione all'interno del catalogo di contenuti in streaming di Netflix.