I viaggiatori cercano sempre più esperienze uniche e autentiche - Foto: seb_ra/iStock
I viaggiatori cercano sempre più esperienze uniche e autentiche - Foto: seb_ra/iStock
Come viaggeremo nel 2019? Dove andremo, cosa cercheremo nelle nostre vacanze? Il sito di prenotazioni di hotel Booking.com ha attinto a un sondaggio condotto su 21.500 viaggiatori e al suo database di recensioni per individuare otto trend che caratterizzeranno il turismo del prossimo futuro.

VIAGGIARE PER IMPARARE
Molti nel viaggio non cercano più solo un momento di fuga e di svago, ma uno scopo, l'occasione di migliorarsi come persone. Insomma: viaggiare come strumento per crescere e imparare. All'interno di questo scenario, il 68% degli intervistati si dice interessato a uno scambio culturale, il 54% a un viaggio dedicato al volontariato, il 52% a vivere un'esperienza formativa professionale.

FACILITÀ D'USO
La tecnologia sarà sempre più protagonista nelle nostre avventure in giro per il mondo. I viaggiatori cercano soluzioni che rendano la progettazione e lo svolgimento della loro vacanza più semplice e flessibile: per esempio, il tracciamento dei bagagli in tempo reale, oppure un'app unica attraverso cui gestire ogni fase del viaggio, o ancora il supporto di un agente di viaggio virtuale da consultare a casa.

TERRITORI INESPLORATI
Non sono ancora una realtà, e poi saranno a lungo accessibili solo a pochi nababbi, ma 4 intervistati su 10 non vedono l'ora di lanciarsi nei viaggi nello spazio. Nell'attesa, si cercano destinazioni "nuove" e diverse qui sulla Terra: per esempio, al 60% piacerebbe passare una notte in un hotel sottomarino.

VIAGGIO PERSONALIZZATO
Le classiche guide di viaggio sembrano destinate a cedere il passo, o meglio: dovranno trovare il modo di adeguarsi ai tempi. I turisti vogliono affidarsi sempre di più a strumenti digitali agili e su misura, capaci di fornire consigli personalizzati in base alle proprie esigenze e ai propri gusti.

VIAGGIO CONSAPEVOLE
Cambia l'approccio alla scelta delle mete: fattori come le questioni sociali di una possibile destinazione, l'eventuale impatto negativo del turismo sulla vita della popolazione, il livello di sicurezza "sociale" (ad esempio il rispetto delle donne che viaggiano da sole), diventeranno sempre più rilevanti quando si tratta di decidere dove andare.

VIAGGIO SOSTENIBILE
È sempre più alta anche l'attenzione alle questioni ambientali: per molti viaggiatori è importante che il loro soggiorno e le loro attività in vacanza siano il più possibile a basso impatto. Un'esigenza che spingerà un numero sempre più alto di amministrazioni locali, strutture ricettive e start up ad abbracciare pratiche di turismo sostenibile.

A CACCIA DI ESPERIENZE
"Andarci" non basta più: oggi vogliamo "fare". Viaggiare diventa l'occasione per vivere esperienze autentiche, speciali e gratificanti, che per il 60% degli intervistati contano molto di più dei possedimenti materiali.

VACANZE BREVI
Il 53% degli intervistati ha in programma nel prossimo anno di partire più spesso nel weekend, concentrando in pochi giorni esperienze intense e personalizzate. In questo senso, cresce anche il desiderio di pernottare in sistemazioni particolari, che rendano ancora più intrigante la mini vacanza.


Leggi anche:
- Lonely Planet, il Piemonte regione top da visitare nel 2019
- Viaggio da 630mila dollari, regalo più caro al mondo
- Donne che viaggiano da sole: ecco gli itinerari più gettonati