Il Sentiero degli Dei sulla Costiera Amalfitana
Il Sentiero degli Dei sulla Costiera Amalfitana
Aggiungici la vista sul mare, e avrai un trekking particolarmente invitante. Fra gli innumerevoli percorsi escursionistici sulle coste della nostra Penisola, vi consigliamo 5 sentieri di diverse lunghezze, dal Nord Italia alle isole, tutti accomunati dai profumi e dalla natura del Mediterraneo.

LIGURIA: DA CAMOGLI A PORTOFINO
Con la montagna così a ridosso del mare, la Liguria regala scorci veramente unici. Per evitare l'affollamento delle mete più turistiche come le Cinque Terre, potete fare un trekking più tranquillo ma non meno suggestivo partendo da Camogli: da via San Bartolomeo, vicino al comando dei carabinieri, salite i novecento gradini in direzione San Rocco e proseguite passando per San Fruttuoso, lungo il Sentiero delle Batterie. Una volta arrivati a Portofino (circa 5 ore) potrete ripartire verso casa da lì, oppure fare ritorno a Camogli in treno, traghetto o autobus, se volete fare una sosta nella graziosa cittadina di Santa Margherita Ligure.

ROMAGNA E MARCHE: PARCO NATURALE DEL MONTE SAN BARTOLO
Una perla poco conosciuta anche dagli stessi romagnoli, il Parco naturale del monte San Bartolo regala paesaggi incantevoli a strapiombo sul mare. L'area si estende dalla Romagna alle Marche e comprende falesie alte fino a 200 metri e un susseguirsi di borghi caratteristici (Gabicce Monte, Casteldimezzo, Fiorenzuola di Focara e Santa Marina Alta). Nel parco potrete visitare anche alcuni scavi archeologici, tra cui i resti di una villa romana a Colombarone.

CAMPANIA: COSTIERA AMALFITANA
Il Sentiero degli Dei è la più famosa escursione della Costiera Amalfitana: due ore e mezza di trekking da sogno partendo da San Matteo Bomerano (una frazione di Agerola) fino ad arrivare sopra Positano. Si cammina attraversando uno scenario naturale fra i più spettacolari d'Italia, avvolti dall'inebriante profumo del ginepro, del lentisco, dell'elicriso e del rosmarino.

SARDEGNA: LA COSTA DELLE MINIERE
In Sardegna, sulla costa sud occidentale, vi attende un trekking unico per la bellezza del paesaggio, il colore cobalto del mare e le testimonianze di archeologia industriale. Si tratta del Sentiero delle Miniere del Blu, un percorso lungo la selvaggia Costa Verde che parte dalle spiagge di Arbus e Scivu e arriva fino agli abitati di Nebida e Masua.

Il trekking è lungo, ma se volete farne una parte gestibile in giornata vi suggeriamo il tratto che parte da Buggerru. Proprio sotto il paese si trova l'ingresso della Galleria Henry, a 50 metri sul livello del mare, la più importante opera della grande miniera ottocentesca di Planu Sartu. Dopo le fatiche dell'escursione, arrivati a Masua potrete godervi il meritato riposo sulla spiaggia, con vista sul faraglione del Pan di Zucchero.

PUGLIA: SENTIERO DEI MERGOLI NEL GARGANO
Il Gargano offre un'infinità di splendidi percorsi fra entroterra (celebre quello della Foresta Umbra) e costa. Vista mare, uno dei più suggestivi è il Sentiero dei Mergoli o Sentiero dell'Amore: un percorso di 2,5 chilometri immerso nella macchia mediterranea che regala panorami mozzafiato. Dal comune di Mattinata si prende la mulattiera che segna l'inizio del percorso naturalistico Vignanotica – Baia dei Mergoli e si prosegue fino ad ammirare la favolosa baia delle Zagare. Il trekking termina poi alla baia di Vignanotica, con le sue falesie bianche a picco sul mare.


Leggi anche:
- I sentieri di trekking più popolari su Instagram
- Trekking in Patagonia: nasce in Cile un itinerario di 2.800 chilometri
- Canoa e kayak: i fiumi più belli dove pagaiare in Italia