L'isola dell'Asinara
L'isola dell'Asinara
L'Italia è costellata di piccole isole che attirano con la loro bellezza unica chi ama scoprire la natura con il trekking. Vi proponiamo 5 suggestivi itinerari, adatti anche ai bambini, su altrettante perle dei nostri mari: Capraia, Ponza, Capri, Asinara e Vulcano.

TOSCANA: ISOLA DI CAPRAIA
Alla scoperta di Capraia, la più selvaggia delle isole toscane, con un'escursione praticabile in qualsiasi stagione. La camminata, della durata di poco più di un'ora, percorre l'unico sentiero costiero esistente che, partendo dall'ex Carcere di Porto Vecchio, passa sopra la cala omonima e prosegue per monte Capo fino alla cala della Mortola.

Il panorama a picco sul mare in corrispondenza delle frane del Neri è di grande suggestione. Da lì potrete raggiungere la torre delle Barbici risalente al 1699. A fare da sfondo il rumore del mare, la vegetazione bassa e aspra, il verso dei gabbiani. Se siete fortunati, potrete anche avvistare qualche muflone.

LAZIO: ISOLA DI PONZA
A Ponza un trekking panoramico vi condurrà sul monte Guardi, il più alto dell'isola. Partendo dal Palazzo Municipale si attraversa il borgo fino a via Scotti di Basso e via Scotti di Alto, dove troverete le indicazioni per il monte. Il sentiero, percorribile anche dai bambini, è costellato di orti e vigneti fino all'ultimo tratto della salita con le tappe della Via Crucis. Dopo circa 3-4 ore raggiungerete la cima e la vostra fatica sarà ripagata da una vista meravigliosa.

CAMPANIA: ISOLA DI CAPRI
Ci sono tanti modi per innamorarsi di Capri e uno di questi è un'escursione che vi regalerà panorami e momenti indimenticabili, che potrete condividere con tutta la famiglia. Dalla mondana Piazzetta incamminatevi per via Fuorlovado, proseguite in via Giuliani attraverso i giardini terrazzati e continuate per via Tuoro fino alla balconata panoramica con vista sui faraglioni.

Da qui si diparte il sentiero vero e proprio, fra rocce calcaree e macchia mediterranea. Dopo aver attraversato una pineta giungerete al belvedere che dà sulla grotta di Matermania e sull'Arco Naturale. Se volete visitare la caverna, che al suo interno ospita i resti di un ninfeo romano, imboccate via Matermania, tenendo presente che la discesa è abbastanza ripida e non facile per i più piccoli. L'escursione dura non meno di tre ore, ma prendetevela comoda e godetevi ogni passo. 

SARDEGNA: ISOLA DELL'ASINARA
Se siete alla ricerca di luoghi incontaminati e paesaggi remoti, l'Asinara è l'isola che fa per voi. Dopo la chiusura del carcere nel 1998, è diventata parco nazionale ed è oggi accessibile a tutti. L'escursione, della durata di circa 2 ore e 30 minuti (livello facile), parte dal centro visite dell'isola, tocca il vecchio carcere di Fornelli e si spinge fino a Cala Reale. Lungo il cammino potrete incontrare capre selvatiche, mufloni, cavalli e gli asinelli bianchi, che vivono solo qui. Per il ritorno si ripercorre all'indietro il sentiero dell'andata.

SICILIA: ISOLA DI VULCANO
Per un trekking immerso nel blu, fattibile anche dai più piccoli, recatevi sull'isola di Vulcano nell'arcipelago delle Eolie. Partendo dall'abitato di Porto Levante, imboccate l'unico sentiero costellato di fumarole (attenzione a non respirare le esalazioni!) che vi condurrà fino al cratere principale del vulcano, a 491 metri di altezza. Dopo l'escursione, che dura circa 2 ore e mezza, potrete rilassarvi con un bagno nella "vasca degli ippopotami", una pozza di fanghi dalle proprietà terapeutiche.


Leggi anche:
- I cinque sentieri in Italia per fare trekking sul mare
- Ecco i 5 castelli d'Italia che si affacciano sul mare
- Le più belle funivie d'Italia, dalle montagne al mare