Foto: ipopba / iStock
Foto: ipopba / iStock
Esiste un tempio giapponese all’interno del quale si tengono delle vere e proprie celebrazioni per benedire gli occhiali usati. Si tratta di un’usanza apparentemente stravagante, ma che ogni anno viene accolta con grande entusiasmo e partecipazione.

LA CERIMONIA PER GLI OCCHIALI USATI
I candelabri, i monaci che pregano, un altarino ricoperto da un telo bianco con sopra un mucchio di occhiali. Succede all’interno del tempio di Ichibata a Izumo, nella prefettura giapponese di Shimane, a circa 180 chilometri di distanza da Hiroshima. Ma come funziona questa particolare cerimonia? Durante l'anno chiunque può depositare i propri occhiali usati in uno spazio dedicato all’interno del tempio; nella seconda settimana di novembre vengono raggruppati (quest’anno ne sono stati raccolti circa 200) e benedetti nel corso di un’apposita funzione, al termine della quale vengono distribuiti alle persone che non possono permetterseli.

LA LOURDES DEGLI OCCHI
La cerimonia si svolge in questo tempio perché qui, da secoli, vengono a pregare le persone con problemi di vista o malattie degli occhi. Il luogo di culto, che risale all’anno 894, è dedicata a Yakushi Nyorai, meglio conosciuto come il Buddha della medicina grazie ai suoi miracoli di guarigione. Ed è così che la città di Izumo, che è anche una tappa importante nei pellegrinaggi buddisti, si è conquistata l'appellativo di "Lourdes degli occhi".