Ecco come gli italiani scelgono e prenotano un hotel
Ecco come gli italiani scelgono e prenotano un hotel
Il ritratto degli italiani a caccia di un hotel: usiamo i portali di viaggio, prezzo e posizione vengono prima di tutto, design e stile se ci sono bene altrimenti bene lo stesso, non ci perdiamo le e-mail con le offerte e spesso ci facciamo ispirare dai social.

SiteMinder, una società che fornisce agli alberghi gli strumenti per gestire le prenotazioni online, ha condotto una ricerca intervistando oltre mille viaggiatori del nostro paese sulle loro preferenze quando si tratta di scegliere un hotel.

COME SCEGLIAMO L'HOTEL
Sono due i fattori decisivi nella scelta dell'hotel, e non giungono certo a sorpresa. In primis, la posizione, il più possibile vicina alle attrazioni turistiche o, per esempio, a un polo fieristico se si viaggia per lavoro: per il 37,12% degli intervistati è il criterio che viene preso in considerazione prima di tutti gli altri. Vicinissimo anche il costo del pernottamento, prioritario per il 36,63%.

Il 16,94% dà invece la precedenza ai servizi offerti dalla struttura (piscina, spa, palestra, eccetera), mentre solo il 5% dei viaggiatori mette in cima alla sua lista le comodità tecnologiche (app per gestire le funzionalità della camera e simili) e ancora meno, il 4,31%, lo stile e l'arredamento dell'hotel. Boutique o non boutique, se l'albergo ha una brutta posizione o costa troppo finisce dietro agli altri.

COME PRENOTIAMO L'HOTEL
Anche qui, nessuna sorpresa: siamo nell'era del tutto a portata di clic, e infatti il 58,73% degli italiani campione conferma che prenota attraverso i classici portali di viaggio. Altri preferiscono rivolgersi direttamente all'hotel: il 18,41% usa il sito web ufficiale, il 17,24% telefona. Vita dura quindi per le agenzie di viaggio, a cui ormai si affida solo il 5,97%.

Alla domanda: "Quale dei seguenti fattori tieni in considerazione per prenotare un hotel?", è interessante notare un fenomeno in controtendenza rispetto all'abitudine di mandare dritte nel cestino le e-mail pubblicitarie: il 38,43% consulta le offerte via posta elettronica inviate dagli hotel, dalle compagnie aeree e dai siti di prenotazione.

Hanno un certo peso anche le raccomandazioni di parenti e amici (33,24%) e le suggestioni derivate dai social (18,92%). Insomma, smuove più una bella foto su Instagram di una pubblicità in tv o su un rivista, che fa presa solo sul 9,41%.

COSA CI PIACE E COSA NON CI PIACE NEGLI HOTEL
I servizi extra compresi nel prezzo fanno spesso la differenza. Potendo scegliere, il 39,02% vorrebbe la colazione inclusa, il 17,94% il servizio navetta da e per l'aeroporto, il 16,37% degli sconti sulle attività turistiche, il 14,32% un pernottamento omaggio quando il soggiorno è abbastanza lungo, il 12,35% una cena di coppia nel ristorante dell'hotel o in uno della zona.

Due invece le esperienze più fastidiose che causano poi uno strascico di recensioni negative: quando arrivi in camera e ti accorgi che non corrisponde alle foto promozionali mostrate in rete (47,25%), e quando ti ritrovi ad avere a che fare con personale maleducato e impreparato (41,67%).


Leggi anche:
- Il primo hotel al mondo per chi crede all'oroscopo
- Voli low cost: le app e i siti per risparmiare quando si prenota l'aereo
- Gli hotel e i B&B migliori del mondo secondo Tripadvisor