Milano, 29 agosto 2018 - Considerata una vera e propria forma d’arte, la fotografia ha i suoi musei che raccolgono gli scatti più belli e particolari e che attirano sempre tantissimi visitatori e estimatori. A partire dal celebre MuFOCO, il Museo della Fotografia Contemporaneo a Villa Ghirlanda, situato a Cinisello Balsamo, vicino Milano: si tratta di un mix riuscito di fotografia e arte contemporanea, punto di riferimento per il mondo della fotografia, italiano e non solo. Sempre rimanendo a Milano, ricordiamo anche il Museo del Naviglio Grande di Robecco sul Naviglio, sito all’interno del Palazzo Archinto.

A Brescia troverete, poi, il Museo Nazionale della Fotografia, il quale narra la storia della fotografia e del cinema, presentando anche apparecchi fotografici e cinematografici dell’epoca, oltre a numerose raccolte fotografiche. Sempre a Brescia, troviamo il Museo della Fotografia Ken Damy, con mostre permanenti e temporanee. Spostandoci a Firenze, invece, abbiamo il Museo Nazionale Alinari della Fotografia (attualmente questo museo risulta essere chiuso a causa di ristrutturazioni, riaprirà in data ancora da decidere).

A Modena trovate la Fondazione Fotografia Modena, dedicata alle arti visive, anche qui con mostre permanenti e temporanee. Se vi trovate dalle parti di Senigallia, oltre alla Rocca Roveresca e alla Rotonda sul Mare, fate un salto anche al Musinf - Centro della Fotografia Italiana, museo cittadino con numerose opere e diverse mostre, nel quale si tengono anche corsi.

Presso l’Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti, presso Palazzo Loredan, si trova l’Archivio Fotografico Gerola, mentre a Cesena si trova l’Archivio Fotografico Zangheri, raccolta di scatti della famiglia di fotografi Zangheri. Alla Biblioteca Corbetta di Milano, inoltre, troverete il ricco Archivio Fotografico Gianni Saracchi.