Napoli, 03 gennaio 2018 - A Napoli, nel giorno dell'Epifania, tutti a teatro per l'opera di esordio come autore e regista di Daniele Acerra. "Paura del buio" vuole essere un modo per raccontare i fantasmi della guerra: lo spettacolo avrà luogo nel centro storico della città partenopea, a San Gregorio Armeno nella Chiesa di San Gennaro all'Olmo, in collaborazione con l’Associazione Respiriamo Arte.

Il nostro obbiettivo è quello di raccontare le paure e le contrapposizioni della seconda guerra mondiale e di farlo con la voce di chi la guerra crede di averla già superata. Perché durante un conflitto tutto è ribaltato, quello che era incomprensibile fino a pochi mesi prima adesso non lo è più. Questo porta a compiere azioni che nessuno aveva mai immaginato di poter fare, le azioni lasciano segni che non vanno via con la fine delle armi, diventano fantasmi che le vittime si portano dietro. E se appaiono i fantasmi, allora tutti abbiamo paura di spegnere la luce".

L'opera si svolge negli ultimi mesi del 1943, un anno terribile per Napoli e per tutti i napoletani, con l'occupazione tedesca, i bombardamenti degli alleati, le Quattro Giornate, gli sfollati, una guerra che non sembra voler finire mai.

"Paura del Buio" è l'opera teatrale che si terrà sabato 6 gennaio 2018, presso la Chiesa di San Gennaro all’Olmo, di Via San Gregorio Armeno a Napoli. Gli spettacoli seguono il seguente orario: alle ore 18.30 e alle ore 20.30. Il biglietto di ingresso ha un costo di 10 euro.