Museo Egizio di Torino
Museo Egizio di Torino

Milano, 14 marzo 2018 – I Musei Egizi in Italia sono diversi. Ci sono dei poli museali interamente dedicati alla popolazione che si è sviluppata in tempi molto antichi lungo le rive del fiume Nilo, mentre in altri casi si parla di interessanti collezioni presenti all’interno di musei e università. Siete pronti a fare un viaggio indietro nel tempo nell’Antico Egitto?

Ovviamente il nostro viaggio comincia dal Museo Egizio di Torino, il più antico a livello mondiale completamente dedicato alla civiltà nilotica. Per il valore e la quantità dei reperti contenuti, è il più importante al mondo, secondo solo dopo al Museo Egizio del Cairo. Una visita va fatta prima o poi, merita davvero.

Ma in Italia esiste anche un altro Museo Egizio, quello di Milano, uno dei più importanti dopo quello di Torino e di Firenze. Lo trovate nei sotterranei del Castello Sforzesco, dove troviamo anche il Museo della Preistoria e Protostoria.

A Firenze, come sottolineato prima, esiste un Museo Egizio, la cui raccolta è seconda in Italia solo al museo torinese. Ci sono molti reperti, molti oggetti, diversi accessori da ammirare per fare un salto indietro nel tempo.

Infine, in Italia esistono molte collezioni egittologiche: al Museo del Sannio di Benevento c'è la Sala di Iside con l'arredo sacro del Tempio d'Iside "Signora di Benevento", al Museo archeologico nazionale di Parma c'è un'interessante collezione di papiri e accessori, mentre l'Accademia d'Egitto di Roma è il primo della Capitale dedicata a tutte le civiltà che si sono sviluppate in Egitto. In Sicilia sorge, invece, il Museo del Papiro, mentre a Pisa l'Università ospita una collezione davvero molto ricca. E lo sapete che San Lazzaro degli Armeni di Venezia ospita molti oggetti egizi, come una mummia?