Arriva nelle sale italiane il 13 settembre Il ragazzo più bello del mondo, un racconto intimo che attraverso immagini d’archivio e interviste ripercorre la vita pubblica e privata de l’enfant prodige svedese Björn Andrésen (foto), il ragazzino che appena quindicenne divenne un’icona a livello mondiale dopo aver prestato il suo volto al bellissimo Tadzio nel capolavoro di Luchino Visconti, Morte a Venezia.

Durante la prima londinese del film, 50 anni fa, Visconti definì pubblicamente Andrésen “il più bel ragazzo del mondo”: per trovarlo aveva girato l’Europaper 4 anni tra Polonia, Ungheria, Finlandia e Svezia, alla ricerca del viso “perfetto” a incarnare il personaggio descritto da Thomas Mann nel suo romanzo.