di Barbara Berti "Vorrei seguire le orme di Giulia Michelini, la mia attrice preferita: come me è timida e riservata nella vita privata ma poi sul set è una forza della natura". Ha le idee chiare Swami Caputo, 20 anni, modella e influencer di Firenze, protagonista del Talent Reverse, il nuovo format di Super! (canale 47 del digitale terrestre), co-prodotto da Mondo TV e House of Talent, che debutterà venerdì alle 18,40. Il format è...

di Barbara Berti

"Vorrei seguire le orme di Giulia Michelini, la mia attrice preferita: come me è timida e riservata nella vita privata ma poi sul set è una forza della natura". Ha le idee chiare Swami Caputo, 20 anni, modella e influencer di Firenze, protagonista del Talent Reverse, il nuovo format di Super! (canale 47 del digitale terrestre), co-prodotto da Mondo TV e House of Talent, che debutterà venerdì alle 18,40.

Il format è semplice: ogni settimana, Talent Reverse giocherà al contrario: lancerà una sfida di 24 ore, tra gli influencer della crew di House of Talent che dovranno prendere il posto dei loro genitori, fratellisorelle o amici.

Swami, nei panni di chi si metterà?

"In quelli di mia mamma Stefania. Grazie a questo scambio ho capito che il rapporto tra genitori e figli è un tassello fondamentale della quotidianità familiare. Essere un bravo genitore è difficile e impegnativo. Al tempo stesso, grazie a questo esperimento, la mamma si è avvicinata al mio mondo, ai miei amici e follower".

Nella vita di tutti giorni, com’è il suo rapporto con la famiglia?

"La mamma è il mio modello di riferimento, la mia àncora. Ho un legame fortissimo con i nonni materni con cui sono cresciuta e con i miei fratelli, Santiago di 5 anni, e Shasa di 17 con cui da cane e gatto siamo diventate grandi amiche".

Quando nasce la sua passione per il mondo dello spettacolo?

"Da bambina. Le prime foto me le ha scattate il bisnonno: avevo solo quattro anni quando decise di mandarle a un’agenzia. E da lì ho iniziato con le prime sfilate per Pitti Bimbo e servizi fotografici per varie pubblicità".

Poi sono arrivati cinema e tv con il docu-reality Il Collegio: che esperienze sono state?

"Entrambe fantastiche. Ho recitato nella commedia La scuola più bella del mondo al fianco di attori del calibro di Christian De Sica e Rocco Papaleo, tanto per fare due nomi, e sono persone da cui una ragazzina come me può solo imparare. Il Collegio è stata un’esperienza forte che rifarei anche domani: un mese senza cellulare è salutare! Si ha la possibilità di conoscere davvero le altre persone, si creano rapporti veri e solidi che duranno nel tempo. Ben vengano i social e le amicizie virtuali ma senza dimenticare quelle reali".